Piatto unico mon amour

Ciao come va? È iniziata ufficialmente l’estate! Che bello, quanta luce e desiderio di relax, piedi in acqua e viso accarezzato dalla brezza marina magari…


Con l’estate in cucina (per me tutto l’anno a dire il vero) inizia la stagione dei piatti unici e freschi. Cereali e verdure mixati in mille modi. Ed è sempre un piacere non dover cucinare e avere in frigo una pietanza appetitosa e fresca da assaporare anche il giorno dopo vero?


Oggi vi propongo riso e quinoa con verdure alla menta.


Fate bollire il riso in acqua bollente salata e scolatelo al dente.
In un pentolino mettete 1 bicchiere di quinoa e 2 di acqua. Fate andare finchè si assorbe tutta l’acqua. Spegnete, coprite e aspettate un paio di minuti.
Mescolate insieme riso e quinoa.


Nel frattempo spezzettate 10/15 foglie di menta con le mani e unitevi 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva per aromatizzarlo.


Tagliate a cubetti 1 peperone rosso e 1 giallo, 1 zucchina e mezza cipolla bianca a fettine.
Mettete in padella antiaderente con un goccio d’olio e senza sale.
Dopo 15 minuti le verdure saranno cotte e croccanti.


Aggiungete l’olio con le foglie di menta e salate.


Unite riso e quinoa e mescolate o servite le verdure a parte vicino al mix riso/quinoa.


Questo condimento è super anche con la pasta o con le friselle.
Cbe ne dite provate anche voi? Come sempre facilissimo e ad effetto wow (e per 2 giorni non si cucina!)
Mandatemi le foto dei vostri piatti e buon sole
A martedì

ARIA DI VACANZE!

W LE VACANZE!!! Ciao a tutti! Io sono una mamma e come molti di voi sono alle prese con maggio e giugno mesi in cui si chiudono le attività dell’anno scolastico e sportivo per i nostri bambini e in cui noi ci riscopriamo Marines dell’organizzazione in perenne astinenza da Mojito 😅

Ecco, a parte gli scherzi, ci tocca anche cucinare e nell’affanno generale ci passa la voglia.


Ma siccome la scuola finisce ed è una festa e un sospiro di sollievo dopo tante faticacce ho pensato a un piccolo menu sfizioso per questa occasione.

Crostoni di pane con pomodori rucola e mozzarella

Prendete del pane integrale o delle friselle croccanti e inumiditele con qualche cucchiaio d’acqua senza inzupparle.

Tagliate i pomodorini e metteteli ad insaporire in una ciotola con olio, sale, aglio.
Tagliate qualche ravanello a fettine sottili.

Lavate la rucola e tagliate la mozzarella.
Componete il piatto con pane, rucola, pomodori, mozzarella, ravanelli e qualche cucchiaino del sughetto dei pomodori e il gioco è fatto!

Panini ripieni e impanati al forno

Prendete del pane da tramezzini quadrato.
Tagliate la mozzarella in una ciotolina così perde un po’ di liquido e tagliate anche il prosciutto.

Sbattete 2 uova con un pizzico di sale e mezzo bicchiere di latte.
Prendete una fetta di pane. Mettete prosciutto e mozzarella. Richiudete con un’altra fetta e premete bene sui bordi.
Immergete le due facce in latte e uova e sigillate ancora i bordi.
Passate le due facce nel pan grattato un paio di volte.

Irrorate di olio di semi una teglia. Passate il vostro panino sopra e sotto nell’olio e infornate a 180 gradi per 10 minuti + 5 di grill.

Sono fatti al forno e buonissimi anche scaldati in padella se li fate prima.
E non abbiate paura che se esce un po’ di ripieno non succede nulla.
Ve lo devo dire io che sono buonissimi o già li immaginate?

Buone meritate vacanze a tutti i nostri bambini e i ragazzi di casa e anche ai bravi insegnanti che li hanno accompagnati in questi mesi!

A martedì prossimo

Riso, avena, cioccolato e un giardino…

Non so voi ma io sono sempre stata attratta dalle tavole apparecchiate in giardino sotto le fronde degli alberi… i caffè allestiti dentro le serre d’inverno poi fanno impazzire di felicità il mio animo poetico.


Oggi ho preso spunto proprio da queste ambientazioni per proporvi in realtà un riciclo facilissimo di alimenti da colazione (e cioccolato di uova di Pasqua se è ancora in frigo inutilizzato).
Vi propongo delle barrette fresche al riso soffiato e cioccolato e dei biscotti a base di fiocchi d’avena.

Per le barrette servono solo
Una tazza di riso soffiato
Una tazza di cioccolato a pezzetti e un cucchiaio d’acqua

Facciamo sciogliere per 30 secondi acqua e cioccolato al microonde.


Uniamo il riso soffiato e mescoliamo.


Stendiamo bene su carta forno in una pirofila. 1 cm di altezza circa va bene.


Aggiungiamo del riso soffiato sopra e infiliamo in freezer per 30 minuti.


Una volta solidificato ritagliamo dei pezzetti della misura desiderata. A barretta o più piccoli… regolari o irregolari… come volete.


Sono ottimi a colazione o a merenda e anche per decorare del gelato come dessert.

Biscotti d’avena
Biscotti veramente ottimi con cui possiamo riciclare molte rimanenze di confezioni già aperte.


1 tazza di fiocchi d’avena
1 tazza di farina (anche miste avanzate vanno bene tutte)
1/2 tazza di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito per dolci
1 uovo
1 pizzico di sale
50 gr di burro morbido (microonde 20 secondi)
4 cucchiai di gocce di cioccolato

Mettiamo tutto a frullare nel robot da cucina.
Formiamo una palla con l’impasto e facciamo riposare in freezer 10 minuti.


Formiamo dei piccoli dischetti.
Disponiamoli su una teglia da forno.
Decoriamo con gocce di cioccolato e fiocchi d’avena.


In forno a 180 gradi per 15 minuti.

Basterà una rosa e il profumo di burro per portarvi al centro di un giardino incantato.
Provare per credere!

A martedì prossimo

Tricolor

Ho provato a fare il cambio armadi. Provato sì perchè qui il tempo è parecchio lunatico ancora. Ero comunque piacevolmente immersa nei colori di maglie, gonne e pantaloni, ma pensavo che per me è decisamente più semplice creare abbinamenti in cucina (anche perchè ai vestiti ci pensa Caterina Pettenello).
Allora visto che è periodo di festività nazionali ho scelto proprio i colori della nostra bandiera per mixare qualche ingrediente (ed è stato piuttosto semplice… metti che avevamo il blu, eh era più limitante). Insomma di ingredienti e idee in cucina con rosso, bianco e verde ce ne sono veramente tantissimi! Ecco le mie proposte di oggi

Un aperitivo semplicissimo
In un bicchiere sbricolate 5 taralli. Aggiungete pomodorini a pezzetti.
Aggiungete formaggio feta a cubetti.
Condite con poco sale e olio.
Guarnite con capperi e basilico.

Un primo al forno con riso e bisi.


Tagliate in 2 e lavate un paio di peperoni rossi.
Incartateli in carta forno e passateli in microonde per 3 minuti a massima potenza.


Intanto bollite del riso.
E bollite dei pisellini freschi o surgelati.
Salate il peperone
Riempite con riso e piselli e guarnite con prezzemolo.
Passate in forno o servite freddo. Super versatile.

Dolcetto in 30 secondi


Lavate e tagliate delle fragole.
Mescolate yogurt greco e un po’ di zucchero.
Servite a strati e guarnite con la menta (no niente sono menta addicted)

Tra una corsa e l’altra scegliete qualche idea tra queste e usatela come jolly. Ne trovate tante nella mia sezione del magazine. Cose semplici che magari ci evitano qualche affanno in cucina.

Buon 1 maggio!

A martedì prossimo

Aria di pic nic

Ci sono feste che ci portano subito a immaginare tovaglie a quadrettoni e prati fioriti…
Dai diteme 2 facili…
Pasquetta e il 25 aprile esatto!

Io sono nata in riva al Piave in campagna. Rotolarsi giù dagli argini e fare grigliate insieme all’aperto è nel mio DNA campagnolo. È bello ritrovarsi insieme all’aria aperta e condividere chiacchiere e pietanze (e buon vino).

È un elisir di leggerezza (per i pensieri… mica per i fianchi eh, ma fondamentale) da provare se non ne avete mai organizzato uno.
Proprio ieri ho passato una splendida Pasquetta all’aperto e così oggi vi illustro qualche spunto.

Se avete a diposizione questi ingredienti comporre a piacere i vostri panini sarà semplice. Cuocete le verdure il giorno prima e il gioco è fatto.

Pane di diverso tipo (paninetti al latte, piadine, pane da tramezzini…)
Verdure cotte al forno o lessate (melanzane, peperoni, asparagi)
Frittate
Affettati
Formaggi (stracchino, gorgonzola)

Panini al latte con prosciutto cotto
Immancabili se ci sono i bambini (ne avevo fatti una ventina sono spariti in 10 minuti. Una garanzia)

Cestini di pane: pressate del pane da tramezzini nello stampo per i muffin in forno a 180 gradi 10 minuti
Farciti con frittata e asparagi


Farciti con gorgonzola e verdure al forno

Piadine: passatele in padella e tagliatele a metà ma lasciatele morbide
Farcite con stracchino, sopressa e peperoni al forno


Farcite con gorgonzola e melanzane al forno


Ripiegate a cono e servitele con carta forno monoporzione (così le ripassate tutte in forno e via)

E poi avete qualche amico che ama grigliare?
Lonza di maiale, costicine e salsicce per esempio…

Qualche amico riceve un bel ‘pacco da giù’ con la pastiera autentica?

Qualche amico si affida alla gastronomia preferita e condivide torte salate favolose?

Ecco. Va bene tutto. La condivisione positiva fa sempre bene. Ed è riassunto meravigliosamente qui dalla piccola Elena (grazie)


Oggi piove ma si può sempre organizzare un pic nic in salotto (giusto un pretesto per fare pratica… no?)

A martedì prossimo!

Pasqua alla rovescia!

Uhm cosa avete capito dal titolo? Che per evitare di appesantirci dovremmo stare a testa in giù così non mangiamo? Giammaiiii!!! No, no niente posizioni yoga per oggi.
Oggi vi propongo 2 idee sempre facilissime e sempre effetto wow ma alla rovescia! Facciamo una colomba salata e un uovo alla coque dolce.


Niente paura. Vediamo qualche passaggio.
La colomba non è altro che una torta salata ricotta, spinaci e uovo sodo.
Sbollentate gli spinaci (freschi o surgelati circa 500 gr cotti). Ripassateli in padella con olio sale e uno dpicchio d’aglio che toglierete.
Fate bollire 4 uova.
Fatele raffreddare e sbucciatele.
Mescolate 2 confezioni di ricotta con gli spinaci e 6 cucchiai di pan grattato.


Tutto pronto per assemblare la colomba: sono solo 1 rotolo grande e 2 piccoli di pasta brisee ripiena. Facile, no?
Aprite la pasta. Distribuite un po’ di farcia al centro. Posizionate le uova.
Coprite con altra farcia.


Chiudete a pacchettino e GIRATE.
Fate così anche per le ali dividendo la pasta in 2.


Posizionate in una teglia con carta forno.
Cuocete in forno statico 45 minuti a 180 gradi.


Una volta pronta fate raffreddare.


Ricoprite di formaggio spalmabile. Decorate con prezzemolo, fette di ravanello e semini.


Vi sembrerà di aver fatto qualcosa di difficilissimo e invece… avrete stupito tutti senza aver fatto gran fatica.


Ora un’idea veramente easy easy che va benissimo come spuntino dolce o dessert.
Prendete un ovetto di cioccolato (quelli con sorpresa, io ne ho scelto uno più grande).
Con le forbici battete delicatamente NON SULLA FESSURA e poi con le mani togliete qualche tocchetto giusto per estrarre la sorpresa. Appoggiate l’uovo su una tazzina o un portauovo. Riempite con ottimo yogurt greco e un cerchietto di pesca sciroppata. Guarnite con la menta (sapete che la adoro…).


Vi auguro di passare delle splendide giornate di festa.
Aspetto le vostre foto come sempre. Sapete che le condivido sempre molto molto volentieri.
Un bacio a martedì prossimo.

Siete pronti per Pasqua? Facciamo un test

Ciao a tutti. Lo so. Pasqua è vicina. Facciamo un test:
A. Avete prenotato in un bel posticino?
B. Sarete invasi dai parenti?
C. Fate un porta e offri?
D. Andate in viaggio e risolvete brillantemente il problema?

Se sei profilo A o D(❤) hai tutta la mia stima.

Ma io sono qui per voi profili B e C non disperate! Ecco come sempre alcune idee molto fattibili e ad effetto wow per voi.
Questa volta ho preso spunto dal preferito tra i miei bouquet: quello di verdura!

Ovviamente non mancano le erbette di campo, i formaggi e tante tante uova! Oggi parliamo di pietanze salate.

Antipasti
Nidi di barbe di frate e uova sode


Facilissimo e di grande effetto. Lavate bene le barbe di frate e bollitete in acqua salata per 5 minuti.
Cuocete le uova e lasciatele raffreddare.
Servite i nidi con le uova mezze sbucciate. Condite con olio e sale.

Formaggi alle erbe di campo e pane carasau.
Ecco un antipasto che se ne avete una terrina lo finite tutto!
Lavate bene le erbette
I carletti passateli in padella con olio, aglio e sale. Sono pronti in 2 minuti.
I bruscandoli se sono teneri lavateli e tagliateli a tocchetti. Le parti più legnose vanno scartate.
Anche questi in padella con olio, aglio e sale in 5 minuti sono pronti.
Mescolate caprino e bruscandoli e ricotta e carletti. Salate e condite bene e servite con scaglie di pane carasau (non è salato). Effetto wow e aperitivo di gusto e chiacchiere interminabili.

Primi piatti

Spatzle di spinaci con caprino e briciole di tuorlo


Prendete gli sparzle già pronti, un uovo sodo e del caprino.
Cuocete gli spatzle in acqua bollente salata, quando vengono a galla scolateli con la schiumarola, conditeli con del burro e guarnite ogni piatto con fiocchetti di caprino e briciole di tuorlo d’uovo sodo.
(Difficoltà: se hai le mani è facile!!! – è una battuta che gira e la trovo perfetta per tante situazioni, no? Comunque sì dai questa idea è veramente superfacile)

Spaghetti con barbe di frate


Prendete degli spaghettini sottili e metteteli a bollire in acqua salata insieme alle barbe di frate ben pulite e private del gambetto centrale più spesso.
Scolate tutto insieme. Ripassate in padella con olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio e servite tipo nido con un bel fiore di zucchina crudo (privato del pistillo) al centro. Buonissimo e sfizioso. Se fate un bis di primi è un’ottima idea.

Risotto carciofi e cannella


Vi sembrerà una coppia strana in realtà è un abbinamento delizioso (lo so dovete amare la cannella… io la adoro e quindi da vera addicted ve la propongo nel dolce e nel salato).
Cuocete i fondi di carciofo in un pentolino con olio, aglio, prezzemolo, sale, vino bianco e un bicchiere d’acqua. Mettete il coperchio e lasciate andare a fuoco lento 45 minuti.


Una volta cotti tagliateli a pezzettini. Nel pentolino per il riso mettete olio, aglio, uno scalogno tritato, mezzo cucchiaino di cannella e il riso. Fatelo tostare 5 minuti. Sfumate con vino bianco. Una volta evaporato aggiungete i fondi di carciofo a pezzetti, acqua calda e salate. Continuate ad aggiungere acqua finchè del riso si sentirà solo la puntina centrale ancora duretta.
Spegnete il fuoco e mantecate con burro e parmigiano. Guarnite con prezzemolo. È una cosa da DELIRIO!!! Provate e mi direte.

A martedì prossimo!

Trilogia salva tempo

Aprile dolce dormire! Com’è vero… non so voi, ma qui ‘per riprendermi ci vuole un argano a motore’ veramente… come canta Silvestri. Qui per riuscire a fare tutto ci vorrebbe una ricarica. Una vacanza. Mi vedo già a piedi nudi in terrazza vista mare… mi mangio un piattone di spaghetti allo scoglio accompagnato da un bel prosecchino fresco… e invece NO!!!😂😂😂
Eh ci vorrebbe una ricarica sì per fare tutto oppure qualche trucchetto per fare meno fatica! E io sono qui per questo! Eccovi qualche idea golosa in 3 varianti per cucinare una sola volta per casa e ufficio!

Potete gustarvi questi 3 piatti a base di farro sia tiepidi che freddi. Leggete un po’.

VARIANTE 1

Farro
Pecorino
Asparagi
Pomodorini secchi

Bollite il farro 30 minuti circa in acqua salata.
Pelate con il pelapatate gli asparagi senza toccare le punte. Tagliateli a 1/3 dalla punta e tenete da parte. Il resto tagliate a rondelle e bollite in acqua senza salare dopo 5 minuti aggiungete le punte e bollite per altri 5 minuti. Scolate.

Nel frattempo tagliate qualche scaglia di caciotta di latte di pecora e i pomodorini secchi.
Scolate il farro e condite con tutte queste bontà!


VARIANTE 2

Farro
Peperoni
Scalogno
Aglio
Olive
Capperi
Prezzemolo
Uvetta

Lessate il farro in acqua salata per 30 minuti circa.
Nel frattempo mettete in ammollo in acqua tiepida 2 manciate di uvetta sultanina.
Tagliate le olive verdi
Unitele a capperi e prezzemolo

Tagliate a listarelle mezzo peperone rosso e mezzo peperone giallo e uno scalogno. Rosolate 10 minuti in padella con abbondante olio di semi e uno spicchio d’aglio.
Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua tiepida a metà cottura se preferite le verdure morbide.

Strizzate l’uvetta.
Scolate il farro e mescolate tutto. Io non digerisco bene i peperoni ma li adoro follemente… eh sacrifici come si dice😂😂😂

VARIANTE 3

Farro
Cipolline
Cipollotti
Carote
Aglio
Semi di sesamo
Salsa di soia

Questa variante è un po’ orientale. Servita tiepida è squisita.
Lessate il farro in abbondante acqua salata per 30 minuti circa.
Tagliate i cipollotti a metà privandoli di parte del gambo e disponeteli con le cipolline in una pirofila unta. NON SALATE.
In forno 180 gradi 15 minuti.

Fuori dal forno versate nella pirofila 2 cucchiai si salsa di soia (molto salata).
Tagliare a nastri un paio di carote con il pelapatate.

Scolate il farro e mescolate tutto. Spolverate con semi di sesamo tostati.
Adoro il cibo etnico e orientale in particolare. Una variante così non poteva mancare.

Mandatemi le foto delle vostre realizzazioni che le pubblico sui miei profili Instagram

A martedi! Spignattate!

SPRING MODE:ON

Ohhhh braccia in avanti muovete le mani e facciamo la olaaaa!!! Questa settimana arriva la PRIMAVERAAAA!!!

Io adoro la luce, i colori e i sapori freschi di questa stagione!!! Ma non li amo solo io. Qui sul blog è atmosfera energetica da settimane!

Caterina Pettenello (la Boss)

ha scovato per noi outfit e accessori originalissimi di brand appassionati (curiosate, curiosate…) per tutte noi dalle slim slim fit al curvy way of life style (sempre nel cuore).


Tatasnob

con le sue dolcissime gallery dedicate ai più piccoli è da settimane che ogni sabato alle 12.00 ci delizia con atmosfere giocose e brand giustissimi (curiosate, curiosate…).


E sarete già entrate a leggere tutto, ma proprio tutto su consigli e tendenze trucco per sentirvi sempre TOP nel Salone di Rebecca vero?

E poi gli scatti ispiranti di street style di Eleganze fotografiche curate da Carlo Campi di Fashionprospects??? Cioè… curiosate, curiosate…


E io? Ahhh in cucina con la Sbozz non ci si annoia mai… per salutare questa primavera porto in tavola erbette e uova ovviamente.
Leggete qui 3 idee per mettervi subito in modalità SPRING:ON

Nidi verdi di pane al forno


Svuotate un po’ un panino. Ungete e salate dentro. Aggiungete erbette cotte (o spinaci) un uovo crudo e mettete tutto in forno per 10 minuti a 180 gradi.

Fagottini gialli irresistibili da PIC NIC


Fate rosolare una cipolla e due carote tagliate a cubettini in olio di semi con curcuma, cumino, aglio e sale per 5 minuti.
Unitele a qualche cucchiaio di ricotta, un uovo e un cucchiaio di pan grattato.
Tagliate la pasta per pizza a quadrati. Mettete la farcia. Richiudete a triangolo o quadrato e sigillate bene prenendo con i denti delka forchetta. Ungete sotto e sopra e infornate a 180 gradi per 15 minuti.
Non smetterete di volerneee!!!

Torta primavera


Una torta salata che è un bouquet per omaggiare la primavera e la sua energia fresca e vitale.


Mescolate erbette cotte, 4 uova, 2 cucchiai di pan grattato, 4 cucchiai di formaggio grana e aggiustate di sale.
Farcite la pasta da pizza. Guarnite con i pomodorini tagliati a metà e infornate a 180 gradi per 20 minuti (forno ventilato).


Decorate con radicchietto verde a rosette, fiori di zucca a striscioline, ricotta fresca e menta.

È ora di sbocciare
Buona primavera a tutti

A martedì prossimo!

Facciamo festa papà!

Il 19 marzo si festeggia la Festa del Papà.
Ho pensato che poteva essere carino suggerirvi un menu da preparare insieme ai bambini.

Una serie di pietanze jolly e golosissime pensate per un pranzetto sul divano con un bel film per la famiglia comodi comodi.
Un’attività alla portata di tutti magari accompagnata da un bel disegno o da un biglietto con un messaggio speciale da far trovare sotto al piatto.
E poi volete mettere la soddisfazione di dire al papà ‘questo l’ho fatto io per te?’


Frittata di pasta al forno

Preparate degli spaghetti.
In una ciotola mescolate 1 uovo, 2 cucchiai di parmigiano, 2 cucchiai di salsa di pomodoro e un pizzico di sale per ogni 100 gr di pasta.

Mescolate bene tutto.

Disponete su una teglia da crostata ben unta e passate in forno a 200 gradi per 20 minuti.
Fate dorare al grill gli ultimi 5 minuti.

Paninozzi

Cucinate gli hamburger in padella con un filo d’olio. Salate alla fine.
Tagliate finemente una cipolla bianca in un filo d’olio di semi e salate.
Fate dorare bene.
Tagliate in 2 i panini e fateli scaldare nella padella dove avete cotto le cipolle (super gnam).

Tagliate i pomodorini e l’insalata e salate.
Assemblate i mega panini aggiungendo majonese o ketchup a piacimento.

Palline di cocco

Per 4 cucchiai di formaggio cremoso o ricotta mescolate 12 cucchiai di farina di cocco e 2 cucchiai di zucchero.
Otterrete un impasto facilmente modellabile.

Fate delle palline e passatele nelle codette colorate.
Mettete in frigo e servite belle fresche (fatene tante… spariscono in un attimo)

Auguri a tutti i papà che di impegnano (e a quelli che ci mancano)

A martedì prossimo