Stelle filantiii!!!

Vi racconto una cosa della mia infanzia… ho sempre amato i giochi di ruolo fin da piccola. Nel senso che ho sempre amato inventare storie e avventure. Disegnavo tantissimo e giocavo in giardino, ma come potete ben immaginare… mi inventavo spesso di essere una cuoca ai fornelli o dietro il bancone di una pasticceria. Ora… mentre i pasticcini erano di sabbia (mio fratello ne ha mangiato pure uno e me le hanno cantate… a me cioè… ok soprassediamo) per gli altri alimenti utilizzavo di tutto un po’… dai lego all’erba del giardino ai fogli di riciclo. Il massimo però era a Carnevale: me ne andavo in giro tutta fiera con enormi piatti di tagliatelle multicolore fatti di stelle filanti!

E si ok il Carnevale durava tipo fino a giugno, ma soprassediamo anche qui… allora oggi che questo gioco delle tagliatelle lo faccio con mio figlio a voi voglio proporre delle ‘vere ma finte’ tagliatelle multicolore. Fatte con le frittate!

Adoro la campagna e ho molte uova fresche fresche fatte dalle galline di mia suocera (Piumetta e Coscetta – di questo nome vi dirò un’altra volta…)

e ho pensato di proporvi questa idea facilissima e divertente effetto super wow! Vi dico le quantità per uovo.

Io ne ho usate 4 (un impasto per colore)e ho ottenuto 4 frittatine che vanno bene per 2/3 persone:

1 uovo
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di latte
3 cucchiaini di sugo di pomodoro o patè di olive nere o pesto
Poco sale
Olio per la padella

Mescolate farina, latte e sale e aggiungete le uova.
Dividete l’impasto in 4 ciotoline.
Aggiungete in una la salsa di pomodoro, in un’altra il patè di olive, nella terza il pesto e l’ultima non aggiungete nulla.


Fate 4 frittatine una per volta ungendo un po’ una padella e rigirandole.


Arrotolatele.


Tagliate sottili tagliatelle.
Unitele nel piatto.
Io ho aggiunto semi di sesamo e menta (perchè mi basta un po’ di sole e per me è già primavera).


Evviva la fantasia, il colore, l’allegria del Carnevale, i sorrisi e le stelle filanti nel piatto!
A martedì prossimo!

La solita merenda (sì, ma con la mascherina di Carnevale)

Carnevale! Sono cresciuta in provincia di Venezia e ricordo ancora le mie piccole manine che aiutavano la nonna in cucina a tirare i galani

il profumo delle frittelle (e il trucco del goccio di grappa nell’impasto),

lo zucchero a velo su viso e maglioni per non parlare del divertimento nell’inventarsi trucchi e costumi. E le lotte a coriandolate???? Alzi la mano chi non si è mai ritrovato con i coriandoli fin dentro le mutande!

Il Carnevale è allegro, godereccio, esplosivo e creativo e ci dà la possibilità di vivere delle giornate eccentriche e spensierate.
Come sempre non vi parlerò di ricette tradizionali e di impasti… io li adoro, ma qui oggi vorrei darvi qualche spunto per truccare una merenda classica dei bimbi in stile Carnevale.
Ispirazione: Arlecchino. Losanghe, colori, stelle filanti e coriandoli.
Guardate un po’ qui.


Panini dolci con i coriandoli

Pane da tramezzini, crema di nocciole spalmabile e codette colorate. Portatelo in tavola intero e tagliatelo al momento i bambini si divertiranno a vedere i panini giganti e colorati!


La merenda di Arlecchino

Pane da tramezzini (farcitelo come volete). Ma la fetta sopra sarà colorata. Preparatene una con salsa di pomodoro, una con il pesto, una con patè di olive nere e una con formaggio bianco spalmabile.

Tagliate in quadrati e poi in diagonale tenendo sempre pulito in coltello con carta da cucina a ogni taglio per non mescolare i colori con la lama sporca. E poi via… mescolate i triangoli e create i vostri paninetti. Arlecchino apprezzerebbe!

Yogurt con i palloncini

Marshmallow colorati a pezzettini o cerchietti e yogurt bianco. No non è uno scherzo di Carnevale è proprio facilissimo!

Siete pronte mascherine per papparvi tutto ora?

A martedì con nuovi piccoli trucchetti veloci in cucina con la Sbozz!