IL SALONE DI REBECCA – Hai preparato la trousse?

Si riparte … zaino e trousse sono pronti?!

É arrivato il gran giorno, il giorno più amato o più temuto?! Sicuramente il più nominato … parlo del rientro a scuola, che racchiude in sé il rientro alla routine, scandita da impegni sportivi, orari da rispettare, autobus o treni da prendere al volo, eccetera. Non vi nego che non nutro nostalgia di quei tempi passati, nonostante debba continuamente motivare mio figlio, e rassicurarlo del fatto che andare a scuola é bello.


E assaporando quest’aria di ripartenza, da mamma, oggi mi è venuta voglia di leggere un libro, così mi sono recata in biblioteca e senza pensare ho afferrato un libro di quell’autrice che con tanta simpatia si è insinuata mella mia testa alcuni anni fa, cambiando per sempre il mio modo di affrontare i negozi!

Molte di voi avranno capito di chi parlo, magari anche voi, come me, siete rimaste vittime dei manichini che ammiccano dalla vetrina e fanno venire voglia di comperare un sacco di abiti!!


Così mi sono chiesta: che tipo di compratrice sono? Sono compulsiva o faccio acquisti moderati e soprattutto ragionati?
E ho capito che, grazie al mio passato da addetta alle vendite, ho imparato a maturare necessità e desideri (più desideri in realtà) che mi spingono poi a cercare esattamente la cosa di cui ho bisogno! Quindi, di fatto compro solo ciò che serve. Il problema è che “ho sempre bisogno” di un sacco di cose!


A parte gli scherzi, tutta questa premessa era per chiedervi se nella trousse avete tutto il necessario per essere impeccabili in pochi minuti!


Vi do una lista dei prodotti per me irrinunciabili, nonostante i minuti contati del mattino.

1.Per prima cosa, assicuratevi di avere la crema idratante adatta alle esigenze della vostra pelle, e adatta anche ai luoghi che frequentate: si trovano ormai facilmente, prodotti arricchiti con booster anti-inquinamento per chi lavora in città, oppure booster potenziatori di idratazione per chi sta chiuso per ore in uffici con aria condizionata – nel mio shop online ilsalonedirebecca.com potete fare un test della pelle e personalizzare la vostra linea viso!


2. Un buon prodotto per la base perfetta, bb cream o fondotinta abbinato ad un blush.


3. Un balsamo labbra idratante e leggermente colorato.


4. Il MASCARA!! L’ho lasciato per ultimo solo perché voglio assicurarmi che vi fermiate qualche secondo a ripetere insieme a me: RINUNCIO-A-TUTTO-MA-NON-AL-MASCARA !! E a questo proposito vi ricordo il mio mascara preferito: si chiama EPIC, esiste in versione classica o con FIBRE INTEGRATE (EPIC 4D), e lo trovate nel mio shop online.

Per rileggere gli articoli dedicati, lascio di seguito i link!http://blog.personalshopperglamour.it/il-salone-di-rebecca-3/

http://blog.personalshopperglamour.it/il-salone-di-rebecca-guarda-il-mondo-in-pluridimensione/

Questa è la lista dei miei “MAI SENZA”, a cui aggiungere tutto ciò che vi fa sentire belle!!

Manuela Rebecca

IL SALONE DI REBECCA – Come si trucca la palpebra incappucciata?

Eccoci qui bellezze per il nostro appuntamento col make-up!

La scorsa settimana ho avuto il piacere e l’onore di presentare due diversi make-up, uno nude e l’altro colorato. Ero ospite ad una serata organizzata proprio da Caterina Pettenello, in cui si é parlato di come valorizzare al meglio le nostre qualità fisiche. E dal momento che l’occhio di una delle partecipanti che ho truccato ha una forma che in gergo di definisce “incappucciata”, ho deciso di dare oggi dei consigli a chi si riconosce in questa caratteristica.

Esempio di occhio incappucciato.

L’occhio incappucciato è caratterizzato dall’assenza quasi totale di palpebra mobile visibile. È l’opposto dell’occhio orientale. Il primo elemento da mettere in risalto sono le sopracciglia, da tenere ordinate e ben definite, perché saranno la cornice dell’occhio e verranno notate subito.

L’occhio orientale ha tutta la palpebra “in vista”!

Stendere ombretti e tracciare linee di eyeliner è inutile su questo tipo di occhio. Per valorizzarlo ci sono altri modi:

Rachel McAdams, meglio se non usi l’eyeliner!
Troppo nero rimpicciolisce l’occhio.

♡ utilizzare ombretti chiari, sia opachi che shimmer, come il color champagne, l’oro, il rose gold. Se proprio volete usare il colore, sfumatelo fino quasi al sopracciglio.

C’è una bella differenza con l’altro look di Rachel McAdams!

♡ sì agli smokey eyes o alle sfumature a V che incorniciano l’angolo esterno dell’occhio.

Esempio di sfumatura a V, verso uno smokey eye.

♡ l’idea più azzeccata è l’ upside down make-up, ovvero, il trucco capovolto. Consiste nel colorare la rima inferiore dell’occhio, con una matita o con un ombretto sfumato. Vi darà carattere, e soprattutto vi permetterà di sbizzarrirvi col colore, provare per credere!

Jessica Biel.

Per concludere, anche l’occhio incappucciato ama il mascara . . . mettetene pure in abbondanza , e non dimenticatevi delle labbra, dal gloss al rossetto opaco tutto è concesso!!

Vi lascio alcune immagini dimostrative.

Blake Lively sceglie spesso colori shimmer sui toni dell’oro.
Catherine Zeta Jones, con ombretto verde e molto mascara.
Catherine Zeta Jones con troppo nero .
Jennifer Lawrence con ombretto colorato e una sottile linea di eyeliner.
Jennifer Lawrence con eyeliner troppo grosso che appesantisce la palpebra.
Reneè Zellweger opta per abbondante mascara e ombretto color rame sfumato sotto.
Qui Jessica Biel punta sulle labbra (stupende!) che la Natura le ha dato, qui l’occhio non risalta per niente!

Al prossimo mercoledì,

Manuela Rebecca.

IL SALONE DI REBECCA – Guarda il mondo in pluridimensione . . .

Buongiorno bellezze!

Da due settimane é entrato nel mercato mondiale un prodotto fantastico e innovativo, quasi futuristico oserei dire, che ha fatto subito parlare di sé. Nessuno sapeva del suo debutto fino ad un mese fa, ciononostante in poche ore è andato sold out, sia in America che in altri Paesi.

Parlo di un mascara, anzi del MASCARA MOODSTRUCK EPIC 4D di una nota azienda di vendita diretta, Americana, che sta raggiungendo grandi traguardi nel mondo del make-up. Per apprezzare al massimo questo prodotto, faccio una breve presentazione dell’ azienda che lo ha brevettato.

Utah, un posto meraviglioso!

Si tratta di Younique, fondata nel 2012 nello Utah, da due fratelli con un grande sogno condiviso: quello di MIGLIORARE, POTENZIARE E RAFFORZARE L’AUTOSTIMA DELLE DONNE DI TUTTO IL MONDO. Prima dell’azienda é nata la Younique Foundation, con lo scopo di sostenere donne vittime di abusi e violenze. Queste donne vengono ospitate in strutture accoglienti, qui trovano conforto e intraprendono percorsi di recupero e guarigione.

La sorellanza esiste.

Lo stesso AMORE Younique lo riversa nei prodotti, in cui include anche NATURA, SCIENZA e QUALITÀ.

Il prodotto che identifica Younique è da sempre il mascara, in particolare il mascara con le fibre, il quale è stato uno tra i prodotti più imitati in assoluto. E il 1 maggio 2019 è stato sostituito dal nuovo MASCARA 4 D che vi ho anticipato prima.

Questo prodotto conferisce alle nostre ciglia una lunghezza straordinaria, un volume intenso e un look definito.

È tanto facile da applicare, quanto da rimuovere.

Dà una copertura quadridimensionale in un’unica fase (one-step, rispetto al precedente 3D costituito da due flaconcini separati, con fibre “libere”).

E la sua tecnologia si basa su fibre di nylon anallergiche, a forma di Y, le quali si incastrano l’una all’altra, facendo invidia a qualsiasi look basato su ciglia finte.

Prima di farvelo vedere in azione, vi dico dove lo potete trovare: é facile, su www.ilsalonedirebecca.com.

Lo amo.
Addio ciglia finte!
WOW.
Tutte le donne lo amano!

Manuela Rebecca