IL SALONE DI REBECCA – Come si truccano le labbra (Parte 2)

Eccoci qui con un nuovo appuntamento del mercoledì! La scorsa settimana ho tirato su il morale a chi ha le labbra sottili , oggi invece mi rivolgo a chi ha labbra carnose.

Le labbra belle polpose sono una delle caratteristiche più ambite dalle donne, tanto che che in tantissime ricorrono a qualche iniezione per renderle piu piene.

Scarlet Johannson , labbra invidiabili!

Amanda Seyfried.

Io ribadisco nuovamente che ciò che la Natura non ci ha concesso, possiamo ricrearcelo, con il rischio però di creare una disarmonia, soprattutto se si parla di lineamenti del viso! Quindi, impegnamoci sempre a valorizzare i nostri punti di forza . . . e teniamo presente che spesso, quello che per noi è un difetto, agli altri può passare inosservato o risultare addirittura la caratteristica che più ci distingue e ci dona!!

Angelina Jolie, ‘la bocca’ per antonomasia!

Le labbra carnose, dicevo, sono il sogno di ogni donna, sono un elemento che caratterizza la femminilità e ci rende più seducenti (secondo l’immaginario collettivo). Succede però che non siamo mai contente, pertanto, molte donne considerano le labbra carnose un elemento troppo evidente che cattura tutta l’attenzione, sminuendo il resto del viso.

Labbra molto evidenti!

Se fai parte di questo gruppo di donne e vuoi trovare la soluzione per sentirti a tuo agio con la tua bocca , questo articolo fa proprio al caso tuo! Ti sto per spiegare come valorizzarla con il giusto make up, senza diventare volgare e senza creare sproporzione!

Le labbra carnose possono permettersi più o meno tutto, dai rossetti accesi, ai colori tenui, ai nude. I primi passaggi da compiere sono gli stessi che per le labbra sottili:

  1. Mantenere la pelle esfoliata, con uno SCRUB settimanale, abbinato ad un BALSAMO LABBRA nutriente. Questo passaggio é essenziale per avere labbra sempre pronte a ricevere il trucco.
  2. Passare il pennello del FONDOTINTA anche sulla bocca per attenuare i contorni e poter ridisegnare le labbra. Stendere un velo di CIPRIA.
  3. Usare una MATITA contorno labbra per correggere eventuali asimmetrie e aumentare la tenuta del rossetto. Il contorno va tracciato 1mm più internamente rispetto al disegno naturale. La matita va scelta di colore uguale o più scura rispetto al rossetto per creare un effetto ottico di contenimento del volume.
  4. Stendere con precisione il ROSSETTO , aiutandosi con un pennellino piatto per essere più precise.

Vi do ora alcuni avvertimenti

!!!

♡ su labbra troppo carnose evitate di disegnare il contorno, mettete solo un rossetto al centro e sfumato, meglio se nude e opaco.

Contorni sfumati

♡ I colori scuri, come ad esempio il prugna, il magenta e il marrone , tendono a rimpicciolire le labbra.

♡ I colori fluo, i gloss, i rossetti perlati e i rossetti glitter, ingrandiscono e portano l’attenzione sulla bocca. Meglio se usati solo al centro. Perfetti per una bocca irregolare.

♡ NO ai rossetti troppo coprenti per non interferire sulle correzioni attuate.

♡ Se non riesci a rinunciare al rosso, ma temi di esagerare, tieni molto leggero il trucco sul resto del viso.

♡ Se vuoi truccare gli occhi, applica un color nude o, ancora meglio, un balsamo labbra per non evidenziare le labbra!

Una bella idea per le labbra carnose è realizzare un effetto degradè, ovvero applicare una matita più scura su tutto il contorno, sfumarla su tutte le labbra, e per finire, applicare un rossetto di una tonalità più chiara al centro.

Effetto degradè: semplicemente fantastico e intrigante!

Spero che i miei consigli di bellezza vi siano stati utili!

Vi do appuntamento al prossimo mercoledì!

Manuela Rebecca

IL SALONE DI REBECCA _ Non-touring e beauty routine

L’ altro giorno sfogliavo una rivista in cerca di segreti di bellezza e mi sono imbattuta in una parola che, sono sincera, non avevo ancora sentito usare, nonostante sia entrata già nel 2015 nel vocabolario del makeup: parlo del NON-TOURING . Incuriosita sono andata ad approfondire e ho scoperto che si tratta di una tendenza a creare un effetto naturale di viso sano, grazie ad un utilizzo modico e mirato di alcuni prodotti che devono assolutamente essere presenti nel nostro beautycase. Il NON-TOURING è, in definitiva, un makeup leggero e luminoso, adatto alle esigenze delle più giovani studentesse e perfetto anche per chi al mattino esce di casa presto e a bisogno di ‘togliersi in fretta i segni del cuscino’ dalla faccia! Tutto ciò che vi serve per realizzarlo è un primer, ovvero un prodotto che vada a preparare il viso al makeup minimizzando pori rughe, si procede poi con la realizzazione di una base leggera con un fondotinta chiaro e luminoso e per finire una passata di blush rosato sugli zigomi. Con la tecnica del non-touring le protagoniste assolute sono le guance.

Io so che ora vi starete chiedendo che senso abbia passare sopra a tanto studio su come realizzare un ottimo CONTOURING ! Beh, che dire, il contouring è una tecnica professionale e ha a che vedere con il trucco correttivo e, se ne avete già sentito parlare, di sicuro sapete che si tratta di un gioco artistico, oserei dire di grande abilità nelle sue forme più evolute, in cui con chiari e scuri si va a dare tridimensionalità al viso, ridefinendo i volumi e correggendo eventuali difetti e asimmetrie.

Si era nel frattempo fatta avanti un’altra contrapposizione al contouring , lo STROBING, un trucco semplice come il non-touring,  basato però su una generosa quantità di illuminante, poco adatta a visi tondi, pelli grasse e non indicato nei periodi estivi in cui si suda molto, in quanto l’effetto di pelle bagnata che si vuole creare, tenderebbe ad esaspersi.

Trovo tutte queste tecniche davvero interessanti, perché come la moda segue andamenti e tendenze, così anche il makeup subisce l’influenza del momento e ricerca la novità.

Ma alla base di una buona resa di qualsiasi make up c’è una necessità imprescindibile: la BEAUTY ROUTINE , per dirla più ‘facile’, è fondamentale acquisire delle buone abitudini che hanno a che fare con la cura e il rispetto per la nostra pelle. Ogni stagione porta con sé cambiamenti, quindi necessità di adattamento repentino da parte del nostro organismo. Il freddo in particolar modo, é causa di disidratazione e deperimento della pelle di viso collo e mani, dal momento che provoca una vasocostrizione, impedendo così alle sostanze nutritive di arrivare agli strati più esterni dell’epidermide. È molto importante, dunque, riservarci ogni giorno un momento di coccola speciale per il nostro viso. Vi elenco qui di seguito i passaggi da seguire. I risultati saranno visibili da subito, perciò queste azioni diventeranno facilmente una sana abitudine .

1. Per prima cosa, la pelle va rigenerata con laiuto di uno scrub settimanale. Si tratta di una esfoliazione delicata della pelle che elimina le cellule morte e lascia spazio a nuove cellule più giovani e ben nutrite. Se siete creative potete realizzare degli ottimi scrubs fai da te, come ad esempio questo al miele:

mettete 2 cucchiai di miele di acacia in una ciotola, assieme a mezza tazza di zucchero di canna e 4 cucchiai di olio di cocco o di mandorla. Mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa ma ruvida. Spalmate sul viso e massaggiate, poi risciacquatebtutto con acqua tiepida. La pelle rimarrà morbida e assolutamente luminosa.

2. Come seconda azione, è bene idratare la pelle con una crema nutrienteda abbinare anche ad un siero che la capacita di penetrare gli strati piu profondi della pelle e da quindi una idratazione più completa e profonda. La crema idratante va massaggiata e picchiettata, perché così va a riattivare la circolazione sanguigna. Non dimenticatevi che la crema giorno va sempre scelta con un fattore protettivo anche d’inverno (SPF 20 o 30).

3. Il terzo passaggio è un velo di trucco. Sembra impossibile, ma un po’ di fondotinta ci aiuta non solo ad avere un colorito più sano, ma ci protegge pure la pelle dagli agenti esterni!

4. La quarta azione è la detersione del viso. A fine giornata davvero importante rimuovere tutte le tracce di trucco e di smog che si sono depositati sul nostro viso. Preferite un detergente specifico per il vostro tipo di pelle.

5. Il quinto passaggio prevede l’uso del tonico . È uno dei prodotti più sottovalutati, nonostante sia il più importante. Il tonico è una soluzione liquida in grado di ristabilire il giusto equilibrio del pH della pelle, inoltre elimina le ultime impurità rimaste sulla pelle e richiude i pori. Si versa qualche goccia su di un dischetto di cotone e si picchietta sul viso evitando il contorno occhi. Va scelto in base al tipo di pelle,  sceglietelo a base di alcol oli se avete una pelle particolarmente grassa, altrimenti preferito idratante e lenitivo.

6. L’ultima buona azione che mi sento di consigliare è una buona maschera idratante o detossinante, da fare anche a casa, una volta alla settimana.

Io vi consiglio di spendere qualche soldino e concedervi dei prodotti non troppo commerciali. Fatevi consigliare da professionisti come per esempio le vostre estetiste! (Io non compero nessun cosmetico al supermercato!per la mia pelle scelgo sempre la qualità abbinata alla spiegazione di un’esperta!)

Correte a prendervi cura della vostra pelle, così sarete pronte per le ‘chicche’ che vi svelerò la prossima settimana.

Manuela Rebecca

IL SALONE DI REBECCA

COME SI ABBINANO TRA LORO OMBRETTI E ROSSETTI?

È mai possibile che questo dubbio ci assalga sempre quando ci stiamo preparando per un evento importante e abbiamo solo pochissimi minuti per fare la scelta che determinerà il nostro senso di (in)adeguatezza alla situazione?! Ditemi che succede anche a voi… A me è capitato davvero molte volte, perché tendo a fare scelte di pancia, dettate dalle emozioni del momento. Il problema é che, se l’emozione del momento è l’ansia, farò davvero fatica ad improvvisare.

Mi sto quindi impegnando ad essere più organizzata e studiare qualche giorno prima il make up da realizzare in una determinata occasione. E ho pensato di trasmettere anche a voi le regole generali che vi faranno ottenere l’effetto WOW. In linea di massima ci si basa su accostamenti cromatici complementari; talvolta ci si può affidare ad un pizzico di creatività. Come ci insegna Giorgio Armani : “L’ELEGANZA NON É FARSI NOTARE, MA FARSI RICORDARE”.

Il punto di partenza sono le nostre caratteristiche fisiche: la scelta dei colori deve essere in armonia col nostro incarnato, col colore dei nostri occhi, dei capelli e con i nostri lineamenti. Ciò significa che se abbiamo un viso molto ‘spigoloso’, per esempio, dovremmo preferire colori chiari che vadano ad addolcirlo, e anche le linee che andremo a creare su zigomi e labbra dovranno essere morbide e curve.

Come secondo punto, c’è da decidere se dare priorità agli occhi o alle labbra, perché, si sa, il troppo storpia!

Il terzo step è la scelta del finish (oddio cosa vorrà dire sta cosa?! 🤔😱😰🤣) .. tranquille, non c’è nulla di difficile. Molto semplicemente vi sconsiglio di applicare ombretto e rossetto, entrambi metallizzati, opachi o glitter, la scelta migliore è combinarli insieme per differenziare le varie parti del viso. Quindi ad un rossetto matte posso abbinare un ombretto metallizzato o brillantinato, e viceversa, ad ombretti opachi è consigliabile abbinare un lip gloss .

Vediamo ora alcuni esempi di look equilibrati che possiamo realizzare, con la certezza di un esito positivo!

Con OMBRETTO ORO/BRONZO/RAME/MARRONE scegli un ROSSETTO ROSSO ACCESO. Di mattina preferisci un lip gloss ciliegia poco coprente, di sera carica pure con un rossetto a lunga tenuta.

Con OMBRETTO GRIGIO/ARGENTO/NERO, scegli un ROSSETTO ROSA O CICLAMINO.

Con OMBRETTO VIOLA/BLU/AZZURRO scegli un ROSSETTO NUDE o un LIP GLOSS TRASPARENTE.

Con OMBRETTO VERDE, scegli un ROSSETTO PESCA o CORALLO.

Per voi è sufficiente abbinare bene occhi e labbra, o siete vittime anche voi del secondo grande quesito: COME ABBINARE IL GIUSTO MAKE UP ALL’ ABITO?

Ci sono dei colori che per essere esaltati al massimo e, nel contempo, dare risalto anche alla nostra bellezza, prediligono la continuità. Mi riferisco agli abiti ORO e ARGENTO, che indosseremo alle feste di fine anno. ‘ORO VUOLE ORO’ , perciò abbina l’abito ad un trucco occhi bronzo, arancio, oro o marrone; sulle labbra metti un nude, un pesca o un mattone e crea luminosità sul viso con l’aiuto di polveri o creme illuminanti e un blush color pesca. Per esaltare un abito ARGENTO o GRIGIO, gioca con uno smokey eye grigio/nero e crea un punto luce argento o bianco perla all’interno dell’occhio. Lanciati sul fuxia o sul bordeaux per quanto riguarda le labbra.

Gli abiti ROSSI e PRUGNA richiedono un abbinamento di rossetto dello stesso identico colore, se non lo trovi, punta sul NUDE. Per gli occhi, in entrambi i casi, un ombretto grigio sarà perfetto.

E come si abbina, invece, l’abito NERO? L’incarnato va reso chiaro e luminoso, colorato con una leggera pennellata di blush rosa tenue. Gli ombretti ideali sono i tortora o i nude, intensificati da una generosa dose di mascara, mentre il colore di rossetto più giusto è il bordeaux per un look sofisticato, fucsia e rosso sono più ‘soliti’. Se altrimenti volete puntare sugli occhi, consiglio uno smokey eye sui toni del grigio, del marrone o del bordeaux, in abbinamento con un rossetto nude opaco.

Con un abito BIANCO sta bene tutto. Distinguo solo tra bianco ottico e bianco crema: nel primo caso consiglio la scelta di tonalità fredde come lilla, verde acqua, blu, nel secondo caso le tonalità calde sono più appropriate.

Per gli altri colori, come il verde o il blu, consiglio ombretti scuri con labbra nude o viceversa.

Avete già pensato al look da sfoggiare a Natale? Se volete andare sul sicuro, scegliete il classico: rossetto rosso opaco e ombretto oro rosa . Se invece  volete sperimentare un look di tendenza, sappiate  che il Natale 2018 ruba il groove agli anni ’80 e vuole essere un inno al colore. Ci propone abbinamenti azzardati come il viola con il rosso, il blu con il verde, l’arancio con il fucsia e ci invita a creare una bella linea di eyeliner, intensificata da tantissimo mascara. L’ombretto va steso a piena palpebra e sfumato leggermente ai lati. E non dimenticatevi del punto luce all’interno dell’occhio o sopra la riga di eyeliner!

Io sceglierò di azzardare, e voi?

Attendo le vostre foto😉 e vi do appuntamento a mercoledì prossimo.

Manuela Rebecca