IL SALONE DI REBECCA – Il Caolino

Buongiorno bellezze, oggi vi voglio presentare uno dei componenti più apprezzati nei trattamenti di bellezza del momento: sto parlando del CAOLINO.

Il caolino è una roccia detririca, costituita prevalentemente da kaolinite, un minerale delle argille ricco di alluminio. Il suo aspetto é terroso e tenero, mentre il suo colore varia dal bianco grigiastro alle sfumature del rosso, in base al grado di ossidazione del ferro che contiene.

Caolino.

Il caolino possiede tantissime proprietà curative e benefiche, tanto che già nell’antichità costituiva un rimedio a svariati disturbi.

Le funzioni principali sono assorbente, energizzante, antibatterica e antitossica: per questo viene fatto un uso esterno ma si può anche assumere per bocca.

Cava di caolino.

Il suo utilizzo non è prettamente cosmetico o medico, il caolino viene anche impiegato nel settore edilizio, nella produzione della carta patinata ed é il principale costituente di ceramiche e porcellane, ovviamemte nei diversi ambiti, il grado di purezza cambia. E cosa hanno in comune carta patinata e piatti? Di sicuro sono entrambi lisci e lucidi! . . . Proprio come sarà la tua pelle dopo un trattamento a base di caolino.

Carta patinata.

Porcellane.

I trattamenti che contengono caolino sono principalmente maschere viso, le quali sfruttano il potere cicatrizzante per combattere acne e brufoli, oppure composti destinati a diventare impacchi anticellulite.

Maschera bianca al caolino.

Io consiglio di acquistare trattamenti già confezionati, quindi dosati in quantità perfette e abbinate ad elementi idratanti per compensare l’alto potere assorbente del caolino puro.

Su ilsalonedirebecca.com, per esempio, trovate tre mascher viso conteneti caolino: parlo della maschera esfoliante, pensata per tutti i tipi di pelle, della maschera seboequilibrante, pensata per pelli miste o particolarmente impure e grasse, e della maschera nera perfezionante, per un’azione detossinante adatta a tutti i tipi di pelle. Consiglio un’applicazione a settimana per un buon mantenimento della pelle.

Maschera esfoliante.

Maschera seboequilibrante.

Maschera perfezionante.

Il caolino si trova facilmente in commercio ed è perfetto anche per la cura dei capelli.

Impacchi per corpo e capelli.

Vi lascio una ricettina “fai da te” che voglio assolutamente provare:

2 cucchiai di caolino (detto più comunemente argilla bianca)

1 cucchiaio di olio di cocco

1 cucchiaio di olio di jojoba.

Mescolare per ottenere una crema che va applicata sulla chioma bagnata e lasciata in posa 20 minuti. Al termine del tempo, fare lo shampoo.

Vi do appuntamento al prossimo mercoledì!

Manuela Rebecca

IL SALONE DI REBECCA – Come si truccano le labbra? (Parte 1)

Buongiorno bellezze! Questa settimana ho deciso di approfondire un argomento che per decenni mi è stato ostile. Ho sempre puntato tutto sullo sguardo, avendo gli occhi azzurri mi piaceva esaltarli. Allo stesso tempo mi ritrovavo con labbra molto sottili, quindi le lasciavo nude o al massimo applicavo un lip gloss.

Il Lip Gloss è un ottimo volumizzante labbra perché riflette la luce espandendo i volumi.

Un bel giorno però mi sono guardata allo specchio, e con il massimo rispetto nei confronti di Madre Natura che in vari punti del mio corpo è stata poco generosa con i centimetri, ho pensato che potevo giocarmela con un po’ di tecnica da vera make-up artist. Ho guardato qualche tutorial prima di prendere coraggio, dopodiché mi sono messa davanti allo specchio e ho disegnato le mie prime vere labbra carnose. E oggi sono pronta a confidarvi i miei piccoli segreti!

Queste sono le mie labbra…sottili!


Già qualche anno fa mia sorella mi aveva detto con molta naturalezza che dovevo ‘sbordare’ , ma non ero pronta a capire come né quanto.


Partiamo dal presupposto che la Natura ci dona i lineamenti secondo la sua visione di armonia, e in genere non commette errori. Noi possiamo comunque sperimentare col trucco e andare ad esaltare la parte del viso che vogliamo.
Per truccare le labbra sottili si possono scegliere due strade: la prima, semplice, prevede il contorno ben disegnato e sfumato verso l’interno, seguito dall’applicazione di un lip gloss oppure di un lip plumper, ovvero un prodotto labbra volumizzante, formulato con elementi che stimolano la circolazione sanguigna – in genere si usa la menta, il peperoncino o la cannella – favorendo un rimpolpamento immediato delle labbra.

Sfumatura con zona più chiara al centro.


La seconda possibilità è effettuare un trucco correttivo con prodotti a lunga tenuta , a prova di cena e di bacio!
I passaggi per questo secondo processo sono davvero efficaci. Si attenua il contorno labbra con il pennello da fondotinta, utilizzando il residuo di prodotto che rimane sulle setole.

Si opacizza con un po’ di cipria, così da rendere opaca la superficie.

Si traccia il nuovo contorno labbra, disegnando, con una matita ben appuntita e a lunga tenuta, linee morbide, più tonde e attenuando l’arco di cupido. Il labbro sotto si può espandere lateralmente, ma vi consiglio di non scendere dal limite naturale, nella zona centrale, altrimenti si crea una sproporzione non bella da vedere.

A questo punto , se non siete di fretta, potete ricreare le linee che solo le bocche più carnose in genere possono sfoggiare…sarà divertente sembrare un Marshmallow!

Riempite poi gli spazi con un correttore cremoso oppure con un rossetto opaco matt, color nude. Fatto ciò, muovete le labbra per amalgamare questi tratti.

È ora il momento di applicare il rossetto: vi consiglio di scegliere due tonalità in gradazione di colore e, se ce l’avete, anche un rossetto color nude. Iniziate a riempire le labbra creando un degradé dal più scuro al più chiaro partendo dagli angoli esterni col colore scuro e sfumando verso il centro delle labbra col colore più chiaro.

Il tocco finale ve lo darà un pizzico di illuminante sull’arco di Cupido e un velo di correttore ben calibrato, agli angoli della bocca che provvederete poi a fissare con la cipria.
Et voilà, il gioco è fatto!!

L’effetto è naturale se non si esagera col contorno.


Ricordatevi sempre di effettuare un peeling delicato alle labbra prima di applicare rossetti a lunga tenuta, per una resa più duratura del rossetto. In commercio trovate varie soluzioni, nel mio shop online per esempio c’è un matitone a base di burro di Karitè e zucchero, perfetto per un trattamento da ripetere 2 o 3 volte alla settimana.


Se invece volete prepararvi un rimedio fai-da-te, mettete in una tazzina un cucchiaino di zucchero bianco e aggiungete alcune gocce di miele. Applicate sulle labbra e strofinate per 1 o 2 minuti. O zucchero che pian piano si scioglie eliminerà le cellule morte dalla vostra bocca; allo stesso tempo, il miele idraterà la bocca predisponendola per un rossetto !

Vi aspetto mercoledì prossimo.

Manuela Rebecca