Sweet Peach for my sweet Mama

Lo so non sembra maggio ma maggembre o marzo pazzo… eppure siamo a maggio! Piena primavera!

Fiori, uccellini che fanno il nido, avremmo voglia di stare all’aria aperta… stagione di propositi e di ri-nascita.

Forse non a caso la primavera e le sue suggestioni di nuovi inizi e di gioia e bellezza si concretizzano in maggio con la tradizionale festa della mamma.

E siccome ad ogni festa vien voglia di abbinare un dolcetto ho pensato che oggi le pesche rosa sono perfette!
Per 6 pesche dolci grandi come una palla da tennis ho usato:

  • 250 gr di farina 00
  • 50 gr di burro ammorbidito
  • 80 gr di zucchero semolato (+ 100 gr per guarnire)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 1 uovo intero
  • 4 cucchiai di latte
  • la scorza grattuggiata di un limone bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bicchiere di liquore Alchermes
  • 5 cucchiai di crema nocciola

Mescoliamo bene il burro ammorbidito e lo zucchero.
Aggiungiamo uovo, lievito, latte, scorza di limone e sale.
Aggiungiamo la farina.
L’impasto non deve risultare troppo duro. Deve essere un po’ colloso.
Con le mani inumidite formiamo 12 palline e distribuiamole distanziate in una teglia.


Passiamo in forno 15/20 minuti a 180 gradi.
Lasciamo raffreddare.


Uniamo le mezze sfere a due a due mettendo al centro un bel cucchiaio di crema di nocciola.


In una piccola ciotolina versiamo l’Alchermes.
In un’altra lo zucchero semolato.


Immergiamo una pesca alla volta nel liquore finchè diventa rosa chiaro (niente paura non si romperà stile biscotto troppo inzuppato al mattino).
Poi subito la rotoliamo nello zucchero semolato e velocemente in un piattino.
Una volta fatte tutte riponiamole in frigo per almeno 2 ore.


Prima di servire mettiamo nei pirottini aggiungendo una fogliolina di menta in mezzo per decorare.
Buona festa a tutte le mamme che ci mettono il cuore ogni giorno!


A martedì prossimo!

Rispondi