IL SALONE DI REBECCA _ Non-touring e beauty routine

L’ altro giorno sfogliavo una rivista in cerca di segreti di bellezza e mi sono imbattuta in una parola che, sono sincera, non avevo ancora sentito usare, nonostante sia entrata già nel 2015 nel vocabolario del makeup: parlo del NON-TOURING . Incuriosita sono andata ad approfondire e ho scoperto che si tratta di una tendenza a creare un effetto naturale di viso sano, grazie ad un utilizzo modico e mirato di alcuni prodotti che devono assolutamente essere presenti nel nostro beautycase. Il NON-TOURING è, in definitiva, un makeup leggero e luminoso, adatto alle esigenze delle più giovani studentesse e perfetto anche per chi al mattino esce di casa presto e a bisogno di ‘togliersi in fretta i segni del cuscino’ dalla faccia! Tutto ciò che vi serve per realizzarlo è un primer, ovvero un prodotto che vada a preparare il viso al makeup minimizzando pori rughe, si procede poi con la realizzazione di una base leggera con un fondotinta chiaro e luminoso e per finire una passata di blush rosato sugli zigomi. Con la tecnica del non-touring le protagoniste assolute sono le guance.

Io so che ora vi starete chiedendo che senso abbia passare sopra a tanto studio su come realizzare un ottimo CONTOURING ! Beh, che dire, il contouring è una tecnica professionale e ha a che vedere con il trucco correttivo e, se ne avete già sentito parlare, di sicuro sapete che si tratta di un gioco artistico, oserei dire di grande abilità nelle sue forme più evolute, in cui con chiari e scuri si va a dare tridimensionalità al viso, ridefinendo i volumi e correggendo eventuali difetti e asimmetrie.

Si era nel frattempo fatta avanti un’altra contrapposizione al contouring , lo STROBING, un trucco semplice come il non-touring,  basato però su una generosa quantità di illuminante, poco adatta a visi tondi, pelli grasse e non indicato nei periodi estivi in cui si suda molto, in quanto l’effetto di pelle bagnata che si vuole creare, tenderebbe ad esaspersi.

Trovo tutte queste tecniche davvero interessanti, perché come la moda segue andamenti e tendenze, così anche il makeup subisce l’influenza del momento e ricerca la novità.

Ma alla base di una buona resa di qualsiasi make up c’è una necessità imprescindibile: la BEAUTY ROUTINE , per dirla più ‘facile’, è fondamentale acquisire delle buone abitudini che hanno a che fare con la cura e il rispetto per la nostra pelle. Ogni stagione porta con sé cambiamenti, quindi necessità di adattamento repentino da parte del nostro organismo. Il freddo in particolar modo, é causa di disidratazione e deperimento della pelle di viso collo e mani, dal momento che provoca una vasocostrizione, impedendo così alle sostanze nutritive di arrivare agli strati più esterni dell’epidermide. È molto importante, dunque, riservarci ogni giorno un momento di coccola speciale per il nostro viso. Vi elenco qui di seguito i passaggi da seguire. I risultati saranno visibili da subito, perciò queste azioni diventeranno facilmente una sana abitudine .

1. Per prima cosa, la pelle va rigenerata con laiuto di uno scrub settimanale. Si tratta di una esfoliazione delicata della pelle che elimina le cellule morte e lascia spazio a nuove cellule più giovani e ben nutrite. Se siete creative potete realizzare degli ottimi scrubs fai da te, come ad esempio questo al miele:

mettete 2 cucchiai di miele di acacia in una ciotola, assieme a mezza tazza di zucchero di canna e 4 cucchiai di olio di cocco o di mandorla. Mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa ma ruvida. Spalmate sul viso e massaggiate, poi risciacquatebtutto con acqua tiepida. La pelle rimarrà morbida e assolutamente luminosa.

2. Come seconda azione, è bene idratare la pelle con una crema nutrienteda abbinare anche ad un siero che la capacita di penetrare gli strati piu profondi della pelle e da quindi una idratazione più completa e profonda. La crema idratante va massaggiata e picchiettata, perché così va a riattivare la circolazione sanguigna. Non dimenticatevi che la crema giorno va sempre scelta con un fattore protettivo anche d’inverno (SPF 20 o 30).

3. Il terzo passaggio è un velo di trucco. Sembra impossibile, ma un po’ di fondotinta ci aiuta non solo ad avere un colorito più sano, ma ci protegge pure la pelle dagli agenti esterni!

4. La quarta azione è la detersione del viso. A fine giornata davvero importante rimuovere tutte le tracce di trucco e di smog che si sono depositati sul nostro viso. Preferite un detergente specifico per il vostro tipo di pelle.

5. Il quinto passaggio prevede l’uso del tonico . È uno dei prodotti più sottovalutati, nonostante sia il più importante. Il tonico è una soluzione liquida in grado di ristabilire il giusto equilibrio del pH della pelle, inoltre elimina le ultime impurità rimaste sulla pelle e richiude i pori. Si versa qualche goccia su di un dischetto di cotone e si picchietta sul viso evitando il contorno occhi. Va scelto in base al tipo di pelle,  sceglietelo a base di alcol oli se avete una pelle particolarmente grassa, altrimenti preferito idratante e lenitivo.

6. L’ultima buona azione che mi sento di consigliare è una buona maschera idratante o detossinante, da fare anche a casa, una volta alla settimana.

Io vi consiglio di spendere qualche soldino e concedervi dei prodotti non troppo commerciali. Fatevi consigliare da professionisti come per esempio le vostre estetiste! (Io non compero nessun cosmetico al supermercato!per la mia pelle scelgo sempre la qualità abbinata alla spiegazione di un’esperta!)

Correte a prendervi cura della vostra pelle, così sarete pronte per le ‘chicche’ che vi svelerò la prossima settimana.

Manuela Rebecca

Rispondi