Parigi! Cartoline da una città tre chic!

Parigi! Cartoline da una città tre chic!

Riguardo con un po’di malinconia delle cartoline che ho portato a casa dal mio ultimo viaggio.

Tre giorni a Parigi, erano quello che mi servivano per ricaricare un po’ le batterie, proprio nel centro mondiale della moda, oltre che della cultura, dell’arte e del cibo. Parigi città chic, crocevia di stili e culture perfettamente bilanciate tra di loro, in cui si respira e si percepisce l’armonia e il gusto del bello.

La Senna sinuosa ondeggia i suoi fianchi suddividendo la città ed è impossibile non restare estasiati ad osservare il suo morbido andamento dai ponti che la sovrastano con magari in mano una gustosa baguette.

Ovunque ti giri, Parigi parla irruenta di sè, perchè non c’è luogo a Parigi che non meriti di essere vissuto.

Ho soggiornato nella magica città in un tipico hotel Parigino vicino all’Operà, il Pax Operà sviluppato nel senso dell’altezza con un minuscolo ascensore a vista per salire e una scala interna molto particolare. Le stanze, la mia in particolare con affaccio sui meravigliosi tetti della città e arredate in maniera molto semplice ma addobbate da tendaggi e cuscini coloratissimi per renderle particolari ed indimenticabili.Valore aggiunto dell’Hotel, il personale, davvero molto servizievole e qualificato.

Dopo aver posato i pochi bagagli sono partita con la mia famiglia alla scoperta delle bellezze della città e come non riservare al pimo posto alla fantastica Tour Eiffel?

Care amiche se avete in preventivo di fare una vacanza parigina e volete salire ad ammirare il paesaggio dalla parte più alta vi consiglio di prenotare i vostri biglietti per tempo. Noi che siamo partiti allo sbaraglio abbiamo fatto due ore di coda infinita, poi ripagata dal panorama strepitoso ed emozionante. L’aria che si respira tutt’intorno questo edificio è magica e nei giardini del Trocaderò si riuniscono artisti di strada a fare i loro spettacoli,Tommaso è rimasto incantato da uno spettacolo di break dance con sfondo illuminato della Tour Eiffel all’imbrunire.

Aaaaahhh Paris, stupenda Paris, anche nella metropolitana l’aria è così intrigante, salendo da una stazione all’altra si possono ascoltare cantanti di strada intonare delle melodie in francese.

Basta chiudere gli occhi e sognare di essere la protagonista di un film francese in cui le donne hanno un’aria tremendamente chic, con quell’aria bon ton ed il trucco impeccabile anche dopo una giornata di lavoro. Io le ho osservate bene sapete?Sono esattamente così le donne francesi, perfette strizzate dentro i loro trench e così attente alla moda. Le più belle le potete trovare intente nel loro shopping a Galeries la Fayette, dove chiunque perderebbe testa e portafoglio, esattamente come è successo a me.

Provate ad inventarvi il nome di un brand…beh a Galeries la Fayette c’è! 🙂

Io ho girato per 2 ore come una scheggia impazzita, approfittando del brutto tempo e della pazienza di mio marito che nel frattempo era com Tommy al mega piano bambino.

Potete restare incantati da tutti i reparti in questo grande magazzino ma quelli che mi hanno letteralmente rapita sono stati quello della profumeria/beauty e delle shoes!

Donne…ma pensate?

Centinaia di scarpe e trucchi e profumi di ogni tipo..da perdere la testa, come potrete perdere la testa percorrendo l’aristocratica e lussuosissima Faubourg Saint Honore che finisce in Place des Ternes vicino all’Arco di Trionfo.

Se avete la possibilità di fare uno shopping senza badare a spese, qui siete nel posto giusto. Chanel, Moncler,Fendi, Valentino e moltissimi altri brand di lusso apriranno le porte al vostro cammino e al vostro shopping.

 

Voglia di shopping ma anche low cost?

Ecco dall’Arco di Trionfo partire Avenue des Champs Elysees in cui accanto a negozi extralusso come il Palazzo Vuitton potete trovare anche brand low cost.

Avete voglia di visitare un quartiere Parigino in cui si respira un’aria meno frenetica, dai toni leggermente hippy e in cui fare i vostri acquisti in negozi di vintage e gustare anche una falafel?

Dovete assolutamente vedere Les Marais, quartiere ebraico e adorato anche da comunità gay, tanto da farne base dei loro locali più frequentati.

Resterete a bocca aperta dalla varietà di negozi particolarissimi e dall’arte che si respira passeggiando tra le vie di questo quartiere, ma ancor di più dagli strani personaggi che la frequentano.

Pensate che qui non abbia fatto shopping?

Sbagliate! ne ho fatto eccome,lo sapete che proprio qui ho scoperto un brand di prodotti naturali che non conoscevo? Si chiama Sabon e produce dei prodotti per la cura del corpo di alta qualità ed io che sono appassionata di tutto ciò che è linea beauty ovviamente non ho resistito e mi sono portata a casa creme viso,mani e corpo.

E da vestire direte voi?

Non ho potuto fare a meno di entrare in una boutique di un brand made in france dal sapore hippye,mi sarei comperata tutta la boutique Derhy, ma sono stata brava e sono uscita con una sola maglia,anche un po’ strettina ma pazienza, mi metterò a dieta.

 

Se volete fare shopping in una vera e propria istituzione parigina entrate nei magazzini più frequentati dai francesi, ovvero BHV MARAIS .

Camminando in questo ammaliante quartiere soffermadovi anche in qualche particolare e coloratissima Boulangerie vi troverete ad un certo punto davanti alla strepitosa cattedrale di Notre Dame che con la sua imponenza e l’aria mistica vi farà fare un tuffo nel passato e vi darà l’opportunità di vedere una Parigi d’altri tempi. Se alzate gli occhi e guardate bene tra le guglie forse potrete scorgere anche Quasimodo!

Camminare stanca, si sa e mette un certo appetito e allora cosa c’è di più gustoso di una zuppa di cipolla gratinata magari consumata in un accogliente ristorante della tipica Montmartre?

Noi abbiamo visitato questa tipica zona parigina arroccata in un monte in una serata nevosa e molto fredda, ma vi posso assicurare che l’atmosfera era di un particolare assoluto, il silenzio della notte interrotto solo da qualche artista che chiedeva di poter fare il ritratto, magico ed inusuale per chi non è del posto, da vedere almeno una volta nella vita.

Voglio raccontarvi anche di un artista di Montmartre che ha affascinato tanto Tommy,ma anche me, il suo negozio illuminato anche in tarda serata ci ha invitato ad entrare.

Le sue opere veramente particolari, soprattutto le mug che abbiamo portato con noi, raccontavano in parte della vita con il suo meraviglioso cane ,un bull terrier di nome Cora.

Se passate per Montmartre dovete assolutamente andarlo a trovare PAUL ART E DESIGN .

Nella sua piccola e familiare boutique potrete trovare anche Cora che sarà felicissima di mangiare un biscottino dalle mani del vostro bambino.

Che dire cari amici e amiche che mi leggete,Parigi è assolutamente una città stupenda,alcune cose le ho volutamente tralasciate per non annoiarvi magari.Così io voglio concludere questo mio racconto che spero vi sia piaciuto con la foto del Moulin Rouge, che si trova poco distante da Montmartre, nel quartiere a luci rosse di Pigalle dove se avete voglia potrete gustarvi una cena parigina deliziando anche i vostri occhi con uno spettacolo di cancan.

Io vi abbraccio e mi raccomando,ricordatevi di splendere.

Caterina Pettenello,

Personalshopper e Fashionblogger

http://blog.personalshopperglamour.it

Un commento su “Parigi! Cartoline da una città tre chic!”

Rispondi