IL SALONE DI REBECCA – Viso curato grazie ad un alleato: il TONICO!

Buongiorno bellezze!

La scorsa settimana vi ho parlato dell’importanza di detergere il viso, sia al mattino che alla sera. Ho nominato un prodotto fondamentale che completa la pulizia quotidiana del viso: parlo del TONICO.

Oggi ve ne voglio parlare in maniera approfondita, elencando anche gli utilizzi di cui molte di noi non sono a conoscenza.

Fino a qualche anno fa non si trovava grande scelta di tonici sul mercato. Si trattava, perlopiù, di tonici astringenti a base d’alcool, non adatti a tutti i tipi di pelle (anzi, sconsigliati per chi ha la pelle secca). Non era di certo considerato il prodotto più importante nella SKINCARE ROUTINE, viceversa era quello più snobbato e trascurato.

Oggi la situazione é diversa. In commercio c’è una vasta offerta di tonici viso: con estratti naturali, purificanti, acque rinfrescanti, … insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Ma cos’è, quindi, questo tonico?

Si tratta di una lozione, quindi un composto dalla texture liquida.

Va usato sempre dopo la rimozione del make-up, quindi dopo la detersione del viso. La sua funzione principale é ristabilire il pH naturale della pelle che, per varie cause, tra le quali anche le acque ricche di calcare con cui ci laviamo, si altera e contribuisce all’invecchiamento precoce delle cellule del viso. Ribilanciare il pH della pelle è un’azione davvero molto importante, è un grande aiuto nella pulizia dei pori, grazie al quale riusciamo, inoltre, a rimuovere i residui di trucco che si depositano nei pori della pelle (a questo proposito, con l’aiuto di un dischetto di cotone, passatelo sempre su collo, mandibole e sotto il mento – evitando il contorni occhi).

Facendo ciò, i passaggi successivi saranno molto più efficaci, sieri e creme verranno assorbiti meglio e riusciranno a svolgere la loro funzione più in profondità!

Ma non é ancora finita. Il tonico agisce anche come fissante del make-up! Riesce a creare uno “schermo” che chiude i pori, dando alla pelle un aspetto uniforme w compatto. La cosa ideale è nebulizzarne una piccola quantità tra uno strato e l’altro di trucco (es PRIMER-TONICO-FONDOTINTA-TONICO-TERRA-TONICO, ecc.) e non dimenticare la spruzzata finale. Vi consiglio di tenerne una boccetta in borsa, per proteggere da un’eccessiva traspirazione, la pelle e il make-up nella stagione calda!

Per concludere, potete addirittura fare degli impacchi localizzati, oppure utilizzare le maschere di tessuto imbevute di tonico e lasciate agire 5 minuti, per vantare una pelle luminosa e distesa.

Io utilizzo da più di un anno il tonico all’acqua di rose e fiori di arancio amaro di Younique e devo dire che ho ridotto di gran lunga la comparsa di impurità del viso!

Fiori d’arancio.

Inoltre l’erogatore è spray, quindi acile da nebulizzare in un dischetto di cotone, oppure direttamente sul viso, in base alla necessità.

Questo nello specifico lo trovate su ilsalonedirebecca.com , esiste in due formati: da 50ml oppure 100ml.

E allora viaaaa . . . tutte ad acquistare il tonico, alleato fondamentale della salute del nostro viso!

Manuela Rebecca

Un commento su “IL SALONE DI REBECCA – Viso curato grazie ad un alleato: il TONICO!”

Rispondi