Quando si parla delle donne e delle loro ambizioni…vi presento “Topettino”, new brand “made in mamma💕”

Le mamme,cosa non farebbero per i propri bambini e per realizzare le aspirazioni del cuore…

Care amiche oggi vi parlo di una bella storia, di un sogno che una donna aveva adagiato in un cassetto per poi trasformarlo in realtà.

Scrivo questo articolo nel mio blog con un sentimento particolare, perché la persona di cui vi parlerò e del suo bel progetto era una mia collega.

Non è semplice abbandonare un lavoro sicuro per inseguire i sogni, le aspirazioni personali e dedicare corpo ed anima per quello in cui si crede.

Petra Cucci lo ha fatto, la spinta giusta è stata data oltre che dalla sua passione, anche dall’amore infinito per i suoi bimbi per i quali ha iniziato a cucire i primi costumini, stanca di trovare nel mercato costumi tutti uguali e in tessuti sintetici di scarsa fattura.

Petra voleva il meglio per i i suoi bimbi, Caterina e Riccardo, quindi è venuto da sé che indossassero solo prodotti di prima qualità e in puro cotone Made in Italy.

Da qui è nata l’idea di Topettino (nome che Petra usa nel calore della sua quotidianità per chiamare i suoi bimbi), un brand dai toni shabby, con deliziose tonalità pastello e realizzati in modo artigianale per bimbi da due ad otto anni.

La ricercatezza di Topettino soddisfa i gusti di grandi e piccini per la praticità e il comfort che offre ai bambini ma anche per le fantasie delicate che conquistano i genitori e che sono realizzate in un laboratorio artigianale di famiglia.

La linea primavera estate 2018, per il suo debutto è composta da mutandine e boxerini abbinati ai teli mare coordinati i quattro fantasie per tipologia. La cura dei dettagli e delle finiture è per Petra talmente importante da non permettere una produzione troppo vasta, ma una piccola e selezionata quantità che arriva a chi fa i suoi acquisti in una scatola di latta riutilizzabile, la Topettino box dal design raffinato.

Ogni modellino realizzato da Petra è testato dai suoi piccoli in ambientazione marina e tiene conto delle esigenze di comfort, praticità ed entusiamo di ogni bimbo.

Petra ha un carattere solare ed estroso, sempre attenta alle esigenze del prossimo e con un gusto del bello che la contraddistingue, per questo motivo mi sento di dire che ogni suo articolo è creato con il cuore.

Il marchio s’ispira a uno stile ben riconoscibile, mix di ricercatezza e funzionalità, estetica e semplicità, bellezza e salute che in primis una mamma vorrebbe per i suoi cuccioli, oltre che una manager.

Ho chiesto a Petra perché io da mamma dovrei scegliere di acquistare Topettino per il mio Tommaso e lei mi ha dato sette motivi per amarlo,ve li lascio qui sotto⬇️

7 motivi per amare Topettino

• Tutti i prodotti nascono per rispondere ai piccoli bisogni reali dei bimbi al mare
• Il gusto di mamma e papà con la fantasia dei piccoli sono coordinati con i costumi e i teli mare nell’ottica “mini me”
• Vengono usati solo materiali di pregio, selezionati con cura, naturali e delicati sulla pelle
• Si presta attenzione alla comodità e vestibilità dei capi strizzando l’occhio all’estetica
• Ogni capo esprime la semplicità della tradizione ma anche l’eleganza del design contemporaneo
• L’intera produzione è realizzata da laboratori sartoriali italiani dallo standard qualitativo elevato
• La collezione esprime la qualità artigianale e la bellezza dello stile italiano

Se volete acquistare Topettino per i vostri bimbi cliccate Qui

Topettino è anche in instagram➡️Qui

Io vi abbraccio e ricordatevi di splendere.

Caterina Pettenello

www.personalshopperglamour.it

blog.personalshopperglamour.it

Non solo fashion!!! Storia di un sogno,un piccolo mondo a misura di bimbo! Vacanze estive.

Eccoci qui oggi non a parlare di shopping e vestiti meravigliosi, ma di noi mamme e del tempo da gestire tra famiglia, lavoro e conti da far quadrare a fine mese.

Oggi parlo di un argomento che a molte di noi mamme starà sicuramente a cuore, ovvero la fine della scuola e l’inizio del periodo di ferie dei pargoli.

Si perché ovviamente alle ferie dei nostri bimbi non corrispondono le ferie nostre, i nonni spesso non possono occuparsi di loro a tempo pieno e quindi ricorriamo a centri estivi che mediamente hanno dei prezzi molto alti e non combaciano con i nostri orari di lavoro.

Prese dalla frenesia, rischiamo di far diventare le tanto attese e meritate vacanze estive dei nostri bimbi in cui anche l’ozio e la rilassatezza devono essere momenti preziosi ,degli attimi di stress e di incastri.

Care amiche, io ho dei ricordi bellissimi della mia infanzia, soprattutto delle ferie estive che passavo a godermi fantasticando, leggendo, correndo in bici e sbucciandomi le ginocchia.

Mia mamma lavorava si, avevo lei che badava a me economicamente perché il papà non lo avevo, ma ero felice ugualmente perché le mie giornate erano appagate dalle piccole cose.

I tempi passavano lenti, la natura faceva parte della mia vita e se i vestiti alla sera erano sporchi li rimettevo anche il giorno dopo senza preoccuparmi perché la cosa più bella era giocare, raccogliere le fragole con mio nonno e fare la pasta fatta in casa con mia nonna e andare a caccia di formiche giganti che mettevo in un vasetto di vetro per osservarle.

Giocare,oziare, fantasticare e sporcarsi servono a far maturare, sono step importanti di vita, ma il tempo dello scorazzare liberi nei cortili e delle estati in campagna con i nonni non è più lo stesso per i ritmi della vita al giorno d’oggi e per i pericoli.

Essere genitori oggi non è facile o meglio non è semplice fare la cosa giusta x i nostri pargoli specialmente in tema di vacanza scolastiche estive in cui già dalle 7 del mattino programmiamo loro la vita non rispettando i loro tempi.

Io lo so per certo che questo è un tema importante, ma purtroppo non è un tema preso troppo in considerazione dalle nostre istituzioni.

Eppure lo stato Italiano vorrebbe continuassimo a far figli senza però dare un aiuto e prendersi una parte del carico dei pensieri di noi genitori.Servirebbe un aiuto concreto anche nella gestione dei nostri piccoli eroi, ma siamo soli nelle difficoltà di gestione.

Vi invito a leggere qui per capire come un paese come l’Olanda sia così magnificamente a misura di bambino.

E noi?

Ieri leggevo che siamo il secondo Stato più vecchio del mondo e credo sia terribile, i bambini sono un tesoro da proteggere e se avessimo più tempo da dedicare a loro sarebbe un mondo perfetto.

Io ho un sogno a cui penso da tempo e che credo potrebbe essere attuabile con della buona volontà, un po’ di tempo libero e la collaborazione, quest’ultima spesso manca.

Parlo di un “riciclo del tempo” ( riciclo del tempo perché a volte dovremmo staccare la spina anche solo per un ora a settimana e dedicarci ad attività che ci farebbero stare bene e sentire socialmente utili invece di quelle programmate) noi genitori e di qualche nonno in strutture messe a disposizione dai nostri comuni,(provate ad immaginare quante strutture in disuso appartenenti allo stato ci sono in Italia)in cui poter offrire il nostro tempo e la nostra esperienza nella stagione estiva turnandoci e dando sostegno a famiglie che fanno fatica a far quadrare i conti a fine mese (davvero sono molte) e ai genitori che devono lavorare.

Parlo di strutture no profit, riorganizzate a misura di bambino, in cui anche delle associazioni potrebbero far da sponsor ed aiutare per farsi conoscere, i genitori e i nonni uniti con la propria esperienza organizzare dei laboratori per tramandare in maniera semplice le tradizioni.

Imparare a fare la pasta, imparare a piantare i semini e far nascere le piante ma molto altro, se scaviamo nella nostra memoria,quante cose sappiamo fare,che insegnamenti potremo offrire ai bimbi e loro a noi! Attimi di assoluta spensieratezza e relax in un luogo “be a baby”

In fondo ai bimbi basta così poco per essere felici, non servono grandi cose, ma la comprensione e l’amore delle persone che stanno intorno.

Mi piace pensare che ci potrebbe essere un mondo migliore, fatto di sogni e di magia,quella magia che tutti i bambini hanno e che devono continuare ad avere per diventare grandi migliori.

Mi piace pensare che si possa vivere con altruismo e che ci possano essere delle strutture a misura di bambini no profit per combattere draghi e cavalieri con tutta la serenità possibile.

Mi piace pensare che ci possa essere qualcuno che leggendo queste poche righe possa offrire dei luoghi per creare anche solo per tre mesi degli spazi decorosi, sicuri e fruibili, luoghi di incontro, divertimento e socializzazione, per famiglie con bambini.

Sarebbe un aiuto importante,sarebbe un bel sogno realizzato per tante persone.

Resterà solo un sogno?

Sognare non costa nulla.

Vi lascio con una frase che a me piace molto😍
I bambini sono come i marinai: dovunque si posano i loro occhi, è l’immenso.
(Christian Bobin)

Un bacio da mamma.

Caterina Pettenello

www.personalshopperglamour.it
http://blog.personalshopperglamour.it

Ringrazio Lucia,mamma straordinaria di 3 bimbi che mi ha permesso di pubblicare la foto dei nostri Tommasi che giocano insieme a palla.😍