PimLoVe

Ogni Articolo che scrivo, nasce dalla meraviglia e dalla grande stima che nutro per ogni ideatrice/creatrice! Ho cura e rispetto di ascoltare con attenzione, per farvi conoscere al meglio i prodotti e le creazioni.

Questa settimana ho conosciuto PimLove , nome che nasce dalle iniziali di Ilenia ( la creatrice) Pietro ( suo figlio ) e Michelle ( suo marito) … LOVE come unione di famiglia!

In Ilenia scorre un vero e proprio DNA SARTORIALE, la nonna confezionava abiti , il nonno camicie e lei passava estati intere in sartoria ad assemblare pezzi di stoffe dai ritagli avanzati . La nonna notando questa sua dote, la faceva disegnare per poi crearglielo, una vera fortuna!

Proveniente dalla bellissima Palermo, Ilenia termina i suoi studi a Padova ed inizia a lavorare nei villaggi turistici come costumista! Poi passa come Visual Merchandising,una vera e propria creatrice di vetrine! Infine approda in una famosa e grossa SPA, ma con la nascita di suo figlio rimane a casa!

Un’opportunità che sfrutta per trovare il tempo di fare finalmente quello che più le piace: creare abiti e una sua linea davvero molto particolare, molto streetwear, una rivisitazione dei capi sportivi in chiave elegante ma meno formale. Lontana dai soliti classici, colori monotematici , che variano dal nero,al grigio al bianco.

La collezione è fatta di pochi capi, proprio per questo a sottolineare la sua unicità! Ha creato una linea jeans e in arrivo per l’estate 2019 una linea moda mare molto FASHION in combinata mamma figlia! Cara Ilenia ti chiediamo però di metterti una mano sul cuore e di creare anche una linea bimbo per noi mamme destinate ad un mondo di testosterone !!!!

anteprima della nuova stagione Estiva 2019

Alla prossima settimana

Tata

IL SALONE DI REBECCA – Cosa scegliere per il 2019!!

Buongiorno bellezze!! È in corso la MILANO FASHION WEEK e da appassionata ho sbirciato le anteprime della nuova stagione in fatto di look e make up. Devo dire che la moda sta diventando sempre più concettuale e si sta percorrendo la strada di “ritorno alle origini”. Ogni scelta di colore e materie prime sta portando sempre più rispetto verso la Natura!

Pantone – LIVING CORAL

La notizia principale è che il colore dell’anno sarà il CORALLO: Pantone ha scelto il LIVING CORAL per dipingere la primavera e l’estate. E per spiegarvi il senso di “moda concettuale” vi riporto le parole della vicepresidentessa di Pantone, Laurie Pressman, a riguardo del colore corallo: “Trasmette desiderio di espressione ludica e innato bisogno di ottimismo e attività gioiose “. L’energia che ci dona questo colore vitale è nientemeno che un invito a prendere la Vita con leggerezza, (e con gli sbalzi d’umore che mi vengono in primavera, direi che la cosa più giusta che posso fare oggi pomeriggio è correre a fare un po’ di coral-shopping!!).

Trucco olografico.

Dopo anni di contouring, cerone, colori spaziali come gli ombretti olografici stile unicorno, ecco che fa la sua entrata il make up organico, un omaggio alla Natura che porta con sé il desiderio di autenticità , in contrasto con tutti i filtri che caratterizzano il mondo dei social media. Quindi via libera ad ombretti monocromatici su toni sabbia, rame, terracotta e cioccolato, usati con creatività!

Nude look, rame.
Make up naturale.

Sulle labbra scegliete sempre rossetti nude, non per forza opachi, stanno tornando le labbra lucide da valorizzare con lip gloss!

Make up nude con illuminante.
Lip gloss corallo.

E per completare con coerenza il look, sì a trecce, cerchietti e beach waves, ovvero quel bell’effetto ondulato e selvaggio che solo la salsedine dell’aria di mare sa creare sui nostri capelli!

Beach waves.

Sentitevi artiste! Buona sperimentazione, al prossimo mercoledì.

Manuela Rebecca

Nude look.
I colori caldi della terra.

Stelle filantiii!!!

Vi racconto una cosa della mia infanzia… ho sempre amato i giochi di ruolo fin da piccola. Nel senso che ho sempre amato inventare storie e avventure. Disegnavo tantissimo e giocavo in giardino, ma come potete ben immaginare… mi inventavo spesso di essere una cuoca ai fornelli o dietro il bancone di una pasticceria. Ora… mentre i pasticcini erano di sabbia (mio fratello ne ha mangiato pure uno e me le hanno cantate… a me cioè… ok soprassediamo) per gli altri alimenti utilizzavo di tutto un po’… dai lego all’erba del giardino ai fogli di riciclo. Il massimo però era a Carnevale: me ne andavo in giro tutta fiera con enormi piatti di tagliatelle multicolore fatti di stelle filanti!

E si ok il Carnevale durava tipo fino a giugno, ma soprassediamo anche qui… allora oggi che questo gioco delle tagliatelle lo faccio con mio figlio a voi voglio proporre delle ‘vere ma finte’ tagliatelle multicolore. Fatte con le frittate!

Adoro la campagna e ho molte uova fresche fresche fatte dalle galline di mia suocera (Piumetta e Coscetta – di questo nome vi dirò un’altra volta…)

e ho pensato di proporvi questa idea facilissima e divertente effetto super wow! Vi dico le quantità per uovo.

Io ne ho usate 4 (un impasto per colore)e ho ottenuto 4 frittatine che vanno bene per 2/3 persone:

1 uovo
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di latte
3 cucchiaini di sugo di pomodoro o patè di olive nere o pesto
Poco sale
Olio per la padella

Mescolate farina, latte e sale e aggiungete le uova.
Dividete l’impasto in 4 ciotoline.
Aggiungete in una la salsa di pomodoro, in un’altra il patè di olive, nella terza il pesto e l’ultima non aggiungete nulla.


Fate 4 frittatine una per volta ungendo un po’ una padella e rigirandole.


Arrotolatele.


Tagliate sottili tagliatelle.
Unitele nel piatto.
Io ho aggiunto semi di sesamo e menta (perchè mi basta un po’ di sole e per me è già primavera).


Evviva la fantasia, il colore, l’allegria del Carnevale, i sorrisi e le stelle filanti nel piatto!
A martedì prossimo!

Eleganze Fotografiche: Come faccio le foto?

Buona sera lettrici e lettori di questa mia rubrica, il tempo è volato siamo arrivati al nuovo post, questa volta oltre che della mia fotografia voglio parlare del mio corredo che è fondamentale per arrivare alla foto finale che vedete.

Se siete appassionati di fotografia un po’ oltre che di moda, come lo sono io, saprete che per realizzare una buona immagine oltre che alle conoscenze tecniche unite allo stile ed alla personalità del fotografo, serve una buona attrezzatura che permette di aver la migliore soluzione possibile per ogni situazione che può presentarsi.

Ma torniamo a me alle mie scelte, io sono nato con Canon, la mia prima macchina fotografica una “Canon prima” l’ho avuta per la prima comunione.

Da lì in poi sono arrivato fino al mio attuale corredo che è composto dalla 5D mk4 e della 6D per quanto riguarda il digitale e della 1V per quanto riguarda la fotografia analogica.

Ovviamente ho anche un vasto corredo di ottiche di cui vedrete alcune immagini. Il mio kit è composto in questo modo per due motivi in prima cosa la fedeltà cromatica e in secondo luogo la nitidezza e la realtà delle immagini.

Lavorando con aziende e brand è fondamentale avere il massimo dei dettagli possibile e la massima corrispondenza cromatica per avere appunto una risposta positiva dal cliente.

In contorno a tutto ciò utilizzo costantemente un esposimetro esterno e il “Color Checker” per assicurare l’accuratezza dei colori.

Scusate se mi sono dilungato ora vi lascio alle immagini e vi aspetto nei commenti e in privato per sapere la vostra opinione, un abbraccio il vostro Carlo.







Topettino

Oggi…Care mie Personalshoppine facciamo un primo salto nella moda mare , giusto per non farci cogliere impreparate a Giugno!

Vi presento Petra Cucci l’ideatrice di Topettino, una Start Up nata nel 2017, il marchio s’ispira a uno stile ben riconoscibile, mix di ricercatezza e funzionalità, estetica e semplicità.

Una proposta creata col cuore… perchè Petra, stanca dei soliti costumi in lycra dai colori sgargianti e spesso made in China, inizia a produrre una serie di costumi proprio per i suoi due figli: Caterina di 7 anni e Riccardo di 4 anni.

Stiamo proprio parlando di una produzione di costumi Artigianale e realizzata in piccole quantità per garantire ai propri clienti un’ottima rifinitura, massima cura nei dettagli e cosa molto importante l’utilizzo di cotoni pregiati a sottolineare il concetto di naturale e Made in Italy!

Topettino produce anche una “moda nanna” Autunno/Inverno composta da pigiami e coordinati.

I costumi si possono acquistare tramite e-commerce sul sito Topettino: www.topettino.it

Tutti i prodotti nascono per rispondere ai piccoli bisogni dei bambini al mare, i costumi sono coordinati con il telo per la spiaggia. Vengono spediti rigorosamente nella Topettino Box, un’elegante latta con il logo del Brand da riutilizzare una volta ricevuta a casa!

Petra, la Titolare, utilizza materiali di pregio, delicati sulla pelle, senza trascurare la comodità e vestibilità. Il design contemporaneo accompagnato da un tripudio di colori pastello, stampe e fiori rende questi capi per “piccoli” davvero originali! … ma basta scrivere … ora vi lascio alle anticipazioni della prossima stagione Estiva 2019

Ora non ci rimane che aspettare l’estate!!!

Alla prossima settima

Tata

San Valentino,tutto l’amore in un pensiero!

San Valentino,

La festa degli innamorati, dell’amore, quella festa che…ogni pensiero è un simbolo per rafforzare ancora di più ciò che si prova per il partner o per l’innamorato che ci ha fatto perdere la testa.

Dai disillusi è definita una festa commerciale, forse si, ma cosa c’è di più bello di un giorno completamente dedicato all’amore?

Noi donne poi, siamo delle vere sognatrici, camminiamo con la testa sulle nuvole e pensiamo a cenette romantiche e passeggiate mano nella mano!

Pensiamo anche al pensiero che ci verrà donato insieme alla rosa rossa, simbolo di amore e passione per eccellenza!

Ho fatto un piccolo riassunto fotografico di quello che noi donne vorremmo ricevere, ma uno anche per la parte maschile, perciò amiche leggere bene e ricordate che gli uomini sono diversi da noi.

Sono dei fantastici bambinoni!

Stupiteli con qualcosa di veramente speciale!

Buona lettura, poi mi raccomando fatemi sapere cosa vi è stato regalato e cosa avete donato.😘

-IL SAN VALENTINO PER LEI

1)Rose rosse, mi raccomando! Se regalate un fiore cari maschietti non offrite in questo giorno orchidee, margherite o altro, ma una rosa rossa per evitare crisi di nervi e dubbi sul vostro amore.

2)Un cuore da indossare, il vostro!

Io ho scelto il cuore Dodo di Pomellato, lo trovo chic e perfetto per l’occasione ma l’importante è il simbolo!

Ricevere un cuore da chi si ama è un segno preziosissimo.

3)Un weekend nella città dell’amore.

3 giorni a Parigi?

Così la conquisterete per la vita!

Parigiè la città più romantica del mondo in coppia!

Una passeggiata mano nella mano a Montmartre ✔

Guardare accoccolati la Tour Eiffel ✔

Un bacio appassionato affacciati sulla Senna✔

Volete spiegarmi cosa c’è di più speciale?

4) Una giornata tra coccole e massaggi.

Se volete far felice la vostra compagna regalatele una giornata in spa.

A noi donne piace tantissimo.

Rilassarci tra il tepore delle terme e prenderci cura del nostro corpo insieme all’innamorato…da brividi.

5) Un buono per acquistare le scarpe nel suo negozio preferito!

Si sa cari amici uomini, alle donne piacciono le scarpe e si sa anche che non sono mai troppe!

Se volete stupire la vostra metà regalatele un buono nel suo negozio preferito per acquistare le scarpe della nuova collezione!

Noi donne diciamo…siamo molto scontate… i regali per farci felici sono abbastanza semplici, ma ricordatevi care amiche che per far felice un uomo non dovete pensare con la vostra testa, ma con la loro!

Perciò niente smancerie ma cose che a loro fanno impazzire!!!

1) L’ultimo gioco di Lego!

Come vi dicevo, gli uomini più di noi donne hanno una meravigliosa parte nascosta.

Sanno tornare bambini.

Adorano i Lego anche a 50 anni e non sto scherzando!

Fategli trovare l’ultimo pezzo uscito e sarà per loro un San Valentino indimenticabile!

2) Una visita guidata ad una cantina con degustazione.

Questa ve lo garantisco, è una di quelle sorprese che il vostro uomo non si aspetterebbe mai!

Come stupirlo con effetto wow!

3) Un abbonamento dal barber shop!

Il vostro uomo è New hipster?

Non potete farle un regalo migliore!

Un abbonamento per curare la barba!

Una vera e propria esperienza!

4) I biglietti per vedere il moto gp!

Cioè…potete immaginare regalo migliore?

Ogni commento è superfluo!🤣

Già lì vedo i vostri uomini con la birretta in mano a godersi lo spettacolo.

5)Una cena da uno chef stellato.

Solitamente è un’idea molto apprezzata dalla nostra metà maschile.

Buon vino e una cena deliziosa saranno il giusto mix per una serata speciale.

Che dire care amiche e cari amici…

Vi auguro un San Valentino dolcissimo.

Caterina Pettenello

www.personalshopperglamour.it

blog.personalshopperglamour.it

IL SALONE DI REBECCA – Che look scegliere a San Valentino?

Buongiorno bellezze! Si avvicina il giorno della festa dall’amore . . . Sarei davvero curiosa di sapere la vostra opinione in merito a questa festa! Ci sono persone che non sopportano l’idea di concentrare il loro massimo affetto in una sola giornata, altre che invece si giocano tutto nel giorno di San Valentino (le adolescenti soprattutto, o le coppie novelle), altre ancora a cui è indifferente. Io lo festeggio a casa, tentando di preparare qualche piatto originale (tutto a forma di cuore), perché nonostante la coppia vada costruita e coltivata giorno per giorno, è sempre bello gioire e fare festa.

Cupido

Perciò oggi vi do qualche spunto per il look perfetto per la vostra serata. Prima di iniziare però faccio una premessa: in qualsiasi maniera vi prepariate per la serata, se il vostro uomo vi ama davvero, per lui sarete delle principesse sempre!

Cenerentola

Prima di decidere i colori e lo stile del makeup, dovete individuare il vostro punto di forza, se occhi o labbra, per valorizzare quella parte del viso ed evitare un look troppo carico.

Poi faccio un’altra simpatica distinzione:

♡Se siete una coppia “fresca”, state insieme da poco, puntate su un look romantico.

♡ Se, invece, siete una coppia consolidata, potete concedervi un trucco sensuale, con qualche azzardo in più rispetto al solito!

Per trucco romantico intendo uno SMOKEY EYES leggero, sui toni del marrone o del porpora, illuminato da un punto luce all’interno dell’occhio (verso il naso), e un rossetto nude o color pesca, il tutto su una base viso opaca e più naturale possibile.

Smokey eyes leggero, marrone malva.

Smokey eyes rose gold.
Smokey eyes più carico, marrone.

Per trucco sensuale , invece, intendo uno sguardo ammaliante, una bella e definita linea di EYELINER (Se non siete pratiche potete usare una matita nera sfumata verso l’angolo esterno dell’occhio e verso l’alto), taaantiiissssimoooo MASCARA e una bocca vistosa, in una qualsiasi gradazione di rosso.

Con un tocco di brillantini.
Eleganza e sensualità.

Vi consiglio ovviamente un rossetto indelebile, una tinta labbra o comunque un rossetto a lunga tenuta, per rimanere impeccabili per tutta la sera! Quando si utilizzano questi rossetti, è bene avere labbra esfoliate e idratate, quindi già oggi potreste creare una miscela di miele e zucchero per un trattamento esfoliante, nutriente e rigenerante, per labbra a prova di bacio 💋!

Rossetto effetto vinile.

Per coloro che lo trascorreranno in casa, vi consiglio di curare comunque il vostro look. Datevi la possibilità di essere il meglio di voi in ogni momento!

Per le single, consiglio un bel trucco rock, da sfoggiare magari venerdì sera, nella serata dedicata a chi sta ancora cercando l’anima gemella, e a chi ha deciso che si sta bene anche da sole!!

You rock girl 🤟

Vi aspetto mercoledì prossimo.

Buon ❤San Valentino❤ a tutte!!

Manuela Rebecca

Smack

La solita merenda (sì, ma con la mascherina di Carnevale)

Carnevale! Sono cresciuta in provincia di Venezia e ricordo ancora le mie piccole manine che aiutavano la nonna in cucina a tirare i galani

il profumo delle frittelle (e il trucco del goccio di grappa nell’impasto),

lo zucchero a velo su viso e maglioni per non parlare del divertimento nell’inventarsi trucchi e costumi. E le lotte a coriandolate???? Alzi la mano chi non si è mai ritrovato con i coriandoli fin dentro le mutande!

Il Carnevale è allegro, godereccio, esplosivo e creativo e ci dà la possibilità di vivere delle giornate eccentriche e spensierate.
Come sempre non vi parlerò di ricette tradizionali e di impasti… io li adoro, ma qui oggi vorrei darvi qualche spunto per truccare una merenda classica dei bimbi in stile Carnevale.
Ispirazione: Arlecchino. Losanghe, colori, stelle filanti e coriandoli.
Guardate un po’ qui.


Panini dolci con i coriandoli

Pane da tramezzini, crema di nocciole spalmabile e codette colorate. Portatelo in tavola intero e tagliatelo al momento i bambini si divertiranno a vedere i panini giganti e colorati!


La merenda di Arlecchino

Pane da tramezzini (farcitelo come volete). Ma la fetta sopra sarà colorata. Preparatene una con salsa di pomodoro, una con il pesto, una con patè di olive nere e una con formaggio bianco spalmabile.

Tagliate in quadrati e poi in diagonale tenendo sempre pulito in coltello con carta da cucina a ogni taglio per non mescolare i colori con la lama sporca. E poi via… mescolate i triangoli e create i vostri paninetti. Arlecchino apprezzerebbe!

Yogurt con i palloncini

Marshmallow colorati a pezzettini o cerchietti e yogurt bianco. No non è uno scherzo di Carnevale è proprio facilissimo!

Siete pronte mascherine per papparvi tutto ora?

A martedì con nuovi piccoli trucchetti veloci in cucina con la Sbozz!

Love is…

” A scuola ho imparato che c’è una festa per chi è innamorato…si chiama S.Valentino e il suo simbolo e’ un cuoricino. Mi hanno detto che… questo Santo, di Amore per gli altri ne aveva tanto e allora anche io voglio festeggiare tutto il bene che riesco a provare! ”

Sono le parole di mio figlio, così presa da questa curiosa affermazione ho deciso di dedicarmi ad un articolo…questa volta però scrivendolo dal punto di vista di un bambino.

Ovviamente l’amore che riescono ad esprimere è dedicato ad un amico o amica, al papà o alla mamma, ad un nonno…. è un’amore puro, libero da ogni malizia, sincero e di grande manifestazione.

Lo è una corsa, quando li vai a prendere a scuola, che si conclude con un abbraccio o Il bacio della buona notte o quello che ricevi prima dell’ingresso al mattino in classe.

Lo sono I primi bigliettini che girano tra i banchi con super frasi d’amore o le proposte di essere fidanzati… la verità è che a noi genitori fanno sorridere ma la cosa veramente speciale è che in loro racchiudono un mondo intero di tenerezza, delicatezza e magia che solo i bambini sanno comunicare e ricevere a loro volta.

La parte bella di essere bambini è proprio la spensieratezza e la leggerezza di gesti fatti così…senza pensarci troppo ma di una sensibilità che appartiene solo a loro.

Così mi sono immaginata alcuni lavoretti che si possono realizzare a casa, nell’eventualità che vi chiedano di fare un dono prezioso alla propria innamorata o innamorato!!!

Un semplice barattolo , che si trasforma in un porta ricordi…
Oppure il barattolo porta fiori …
Nuvolette di cuori colorati
Con dei giornali vecchi potete realizzare cuori da appendere
Se non avete ancora messo via le lucette di Natale…potete addobbarle con cuori di carta rossi.
Visto che siamo ancora in pieno inverno…rami secchi con cuori
Vasetti di cuori colorati
Caramelle gommose super golose

E non solo, ho pensato che ormai ogni festa diventa un’occasione GLAM per sfoggiare dei LOOK ad HOC! Così anche i piccoli LOVERS si trasformano in romantici S. Valentine!

con un semplice tocco di rosso il look si trasforma in romantico

I Bambini hanno questa capacità: sono gli unici in grado di far apprezzare cose che magari da un pò sono state dimenticate!

Quindi ora, cari i miei genitori, godetevi questi momenti d’amore spensierato… altrimenti finite al muro come nella foto!!!

A proposito…. BUON SAN VALENTINO A TUTTI!

Tata

IL SALONE DI REBECCA – Finger makeup o Pennelli?

WOW!

Ehi bellezze, che ne pensate del tema di oggi? Considerando che la maggior parte delle donne opta per un trucco facile e veloce, soprattutto al mattino, sono curiosa di sapere come ve la cavate coi pennelli da trucco!?! Se non sapete neanche da dove partire per darmi una risposta, state leggendo l’articolo che fa per voi! Oggi vi insegno a distinguere i principali pennelli per makeup in base alla loro forma e vi spiegherò a cosa servono! Se cercate un look ben curato e preciso, prendete appunti. Se invece vi piace un look più naturale, soffermatevi sul prossimo paragrafo.

Per anni mi sono truccata con le dita, tecnica ora riconosciuta come finger makeup, e devo dire la verità: riuscivo pure a realizzare sfumature. (Ho gareggiato in competizioni di ballo, in cui era richiesta una perfetta preparazione anche a livello estetico e non ho ricordi di pennelli nella mia trousse, a ripensarci rabbrividisco 🤣). Ci sono sicuramente dei vantaggi ad usare le dita per truccarsi, primo fra tutti il fatto che la nostra pelle contiene degli oli che vanno a scaldare il prodotto, rendendolo più facile da stendere, tanto che si fonde perfettamente con la pelle. Per lo stesso motivo, anche gli ombretti rendono meglio e i colori rimangono più accesi e vivi. Per stendere bene la base, consiglio di mettere il prodotto sul dorso della mano, prelevarlo con la punta delle dita distribuendolo a “puntini” un po’ su tutto il viso prima di spalmarlo. Per quanto riguarda il correttore, usate sempre l’anulare o il mignolo: sono le dita con la muscolatura meno sviluppata, perciò il tocco sarà delicato e vi verrà facile picchiettare il prodotto nella parte del viso interessata. Per quanto riguarda il blush, preferitelo in crema, così lo potrete stendere bene. Il rossetto, invece, mettetelo direttamente sull’anulare e poi sfumatelo sulle labbra, verrà un effetto soft, molto naturale. Se vi riconoscete nella categoria delle tipe da finger makeup, ricordate di lavare sempre le mani prima di truccarvi e tenete le mani ben idratate!

È giunto invece il momento di farvi conoscere i miei amici pennelli. Ne esistono di infinite misure e forme, oggi vi presento quelli principali.

Pennelli ke passione!

La prima grande distinzione si fa tra pennelli per il viso e pennelli per gli occhi . La seconda distinzione è tra setole naturali e setole sintetiche. Le prime sono più indicate per i prodotti in polvere perché assorbono il prodotto e lo rilasciano gradualmente, le seconde sono perfette per i prodotti liquidi o cremosi perché non assorbendo il prodotto, permettono una stesura ottimale.

I pennelli per il viso vanno scelti in base al prodotto che dobbiamo stendere:

☆ pennello per fondotinta

Per stendere bene il fondotinta esistono molte possibilità, diverse in quanto diversi sono i fondotinta. Per il fondotinta liquido consiglio un pennello piatto a setole sintetiche, oppure un pennello tondo a cima piatta (flatbuki). Ce ne sono di più o meno folti, più pelo hanno, più la stesura sarà coprente. Per eliminare le eventuali striature, poi, sarà necessario chiedere aiuto ad una spugnetta.

Pennello piatto per fondotinta.
Flat-buki.

☆pennello kabuki

Per i prodotti in polvere, tipo la cipria o la terra, esiste un pennello tondo, bombato sulla cima, a manico corto. È perfetto per stendere le polveri in maniera molto sfumata e leggera. Se lo inumidite con uno spray fissante o con dell’acqua termale, darà una coprenza maggiore.

Pennello Kabuki

☆pennello angolato

Per il blush o per creare il contouring, si tende a preferire un pennello angolato. La stesura sarà una linea netta ben definita. Valutate voi se vi piace un effetto così “spigoloso”.(A me sì!)

Pennello da blush.

☆pennello a ventaglio

Questo tipo di pennello può essere usato per stendere prodotti in polvere come illuminante, blush o terra. Il più delle volte però viene usato per “spazzare via” con un colpo deciso i residui di ombretto che cadono dalla palpebra durante la realizzazione di una sfumatura di ombretti.

Pennello a ventaglio.

Beauty Blender , che come ho già raccontato in un articolo dedicato, non è un pennello, ma un valido sostituto se vogliamo ottenere un makeup dall’effetto naturale.

Beauty blender.

☆pennello ovale a spazzola

Questi pennelli sono tanto carini da vedere, quanto scomodi da utilizzare.

Pennello a spazzola.

I pennelli per il trucco di occhi e labbra, sono sicuramente più piccoli e sono tantissimiiii!! Vi elenco i principali.

☆pennello a lingua di gatto

È il più comune. Con setole sintetiche è ottimo per stendere il correttore o gli ombretti in crema. Con setole naturali permette di pressare sulla palpebra o sfumare gli ombretti in polvere.

Pennelli a lingua di gatto.

☆pennello da sfumatura

Il pennello da sfumatura è più o meno “cicciotto”, va scelto più peloso quanto più è grande lo spazio tra l’occhio e le sopracciglia. Permette di far sfumature professionali anche alle meno esperte.

Pennello da sfumatura, in gergo fluffy brush.

☆pennello per arcata

È un pennello che realizza una sfumatura più ristretta, in genere si usa per fare un’ombreggiatura sotto all’osso che separa la palpebra mobile dalla palpebra fissa.

Pennello per arcata palpebra.

☆pennello piatto e pennello angolato

Questi pennelli sono ideali per sfumare la matita, per stendere un eyeliner in crema e per disegnare le sopracciglia. Va bene anche per stendere il rossetto.

Pennello piatto ad angolo.

☆pennello a penna

È un pennello che da definizione. È simile al pennello per arcata, realizza sfumature più precise e localizzate.

Pennello a penna.

Truccarsi bene è una forma d’arte. È importante allenarsi, conoscere bene il proprio viso, cosa ci sta meglio e cosa meno, che colori sono più adatti al nostro incarnato e al colore dei nostri occhi e avere coraggio di osare.

Ciò che dovete impegnarvi a fare è assumere la buona abitudine di tenere igienizzati i vostri pennelli, solo così si manterranno perfetti per anni. Una volta ogni 15 giorni quelli del viso e più di frequente quelli per gli occhi.

Spray pulisci pennelli.

Io utilizzo uno spray senza alcol, a base di oli essenziali, per una pulizia veloce e senz’acqua che mi permette di riutilizzare subito il pennello, e una volta alla settimana li lavo con sapone di Marsiglia e acqua tiepida e lascio asciugare. Fate attenzione a non bagnare troppo la parte di metallo che tiene raccolte e incollate le setole, altrimenti rischiate di sciogliere la colla e a quel punto dovrete buttare il pennello. Siate delicate durante il lavaggio, usate il palmo della mano come vaschetta e mettete ad asciugare i pennelli solo quando vedete che non c’è più schiuma né trucco.

E se siete curiose di vedere qualche tutorial per trucco occhi, venite a trovarmi su Facebook.

Al prossimo mercoledì,

Manuela Rebecca