Trend estate 2018, maxi earings.

Ed eccomi di nuovo con voi concentrata su quello che sarà un trend di stagione.

Due settimane fa vi ho parlato degli orecchini che avvolgono l’orecchio, ma quelli li abbiamo già visti da qualche anno, anche se io li adoro sempre.

Oggi vi parlo dei maxi orecchini, di super moda soprattutto con il collo scoperto,ovvero quest’estate.

Maxi cerchi, orecchini di perle o maxi chandelier coloratissimi devono assolutamente essere parte ornamentale e valorizzate dei vostri outfit.

Come sempre potrete decidere voi la vostra selezione e il vostro budget!

Vi assicuro che quest’anno vi potrete sbizzarrire perché sono molte le aziende che li producono.

Con i jeans o vestitini,con maxigonne e canotte, insomma con i maxi orecchini sarete irresistibili e soprattutto non passerete i osservate.

I modelli sono ammessi tutti, nappe, cerchi, pendenti o bold e accompagneranno i vostri outfit,non solo per le vostre uscite,ma anche nelle vostre ferie in spiaggia.

Io nel frattempo vi consiglio di andare a vedere gli orecchini di lk lockers brand padovano e completamente artigianale di cui vi avevo già parlato qui, andatevi a rileggere il mio articolo se vi fa piacere.

Infine vi lascio con delle immagini che ho selezionato per voi.

Spero che i miei consigli vi siano stati utili.

Un abbraccio e ricordatevi di splendere.

Caterina Pettenello

Personalshopper e fashionblogger

www.personalshopperglamour.it

blog.personalshopperglamour

Colore sulle curvy?Perché no?!

E chi lo ha detto che se una è curvy deve vestire prevalentemente di nero per mascherare? Colore ragazze, anche con qualche chiletto in più!!!

Sono sempre stata formosa, sin da ragazza, fianchi accentuati e quei chili di troppo che mi si fermavano nei posti in cui non volevo ogni vita che addentavo un dolcetto di troppo.

Succede così, dolcetto dopo dolcetto non ti rendi conto e ti ritrovi ad essere curvy con tutto quello che comporta.

Io mi sono accettata e cerco di essere una curvy sana, faccio sport e mi sforzo di non eccedere troppo in vizi della cattiva alimentazione.

Sono sincera, ci penso sempre a essere rigorosa e a perdere i miei dieci kg di troppo, ma non ho la forza di volontà per farlo, almeno adesso.

Insomma non voglio dire che i chili di troppo siano sani, questo no, ma voglio dire alle persone che come me li hanno che non si devono abbattere o sentire meno belle o sexi.

Fortunatamente non a tutti piacciono le stesse cose no?😊

Io mi piaccio e sicuramente questo è già un buon punto di partenza, perciò mi vesto in base alla mia fisicità, ma anche alla mia estrosità e soprattutto non nascondo il mio sovrappeso solo dietro il nero!

Nelle foto qui sotto mi vedete con un abito coloratissimo ed un jeans skinny tagliato alla caviglia,un look con cui mi sento a mio agio.

L’abito lascia le spalle scoperte donando la femminilità desiderata, la manica scende con le sue trasparenze fino all’avambraccio coprendo la parte alta del braccio e il resto cade morbido senza sottolineare i punti critici ma lasciando intravedere in trasparenza la figura.

Al mio outfit ho abbinato un copricapo che adoro, il basco, per dare un tocco glam più ricercato e di impatto e che richiamasse i colori del vestito.

Un consiglio?

Questo abito che io ho abbinato così è perfetto anche strizzato in vita con una cintura a fascia in abbinamento colore ed una maxigonna nera oppure portato come copricostume da portare solo a gamba nuda per il mare.

A volte dovremmo avere più fantasia e reinventare i nostri abiti per portarli in più occasioni basterebbe dar sfogo alle nostre idee!

Vi lascio con il mio solito consiglio, se avete qualche chiletto in più,cercate di portare i tacchi quando riuscite a permetterveli e non siete di corsa tra spesa e famiglia!😀

Vi abbraccio e vi lascio qui sotto i riferimenti dei capi che indosso.

Caterina Pettenello

Personalshopper e Fashionblogger

www.personalshopperglamour.it

http://blog.personalshopperglamour.it

Fhashion photographer: Carlo Campi

Basco: Alice Ferrazzi Handmade

Abito: Eli bi Stradeinterne

Jeans: Mango

Sandali: Tory Burch

Per serate scintillanti.

Care amiche,

Per le serate estive vi ho preparato una selezione di top effetto glitter per le vostre serate scintillanti.

Da portare con jeans e tacco o con gonne a tubino o in voile alla caviglia.

Risaltano con la pelle nuda e ambrata dell’estate e illuminano le notti pazze !

Scegliere il vostro,ma acquistatene uno assolutamente!

Parola di Personal shopper.

Caterina Pettenello

Personal shopper e fashionblogger.

www.personalshopperglamour.it

http://blog.personalshopperglamour.it

Ear cuff,per valorizzare il vostro viso.

Gli ear cuff sono orecchini che si agganciano all’orecchio e adornano la maggior parte di esso donando un volto luminoso e scintillante.

A me piace definirli piccole corone per orecchie, i new generation dei piercing che deturpano l’orecchio in caso non piacciano più.

L’ ear cuff sostituisce completamente il piercing per adornare l’orecchio e lo trovo di vera classe ed eleganza, specialmente se ricchi di strass o pietre particolari.

Consiglio di adattate l’ear cuff a seconda del look desiderato,ve ne sono ormai infiniti modelli, dal look trasgressivo a quello più bon ton con fiorellini o cuori.

Ci sono anche varianti dell’ear cuff, ovvero il band cuff, un anello da applicare alla cartilagine esterna dell’orecchio,adoro in particolare quelli tempestati di Swarovski.

The wrap cuff earings, ovvero l’ear cuff avvolgente, adorna tutto l’orecchio ed è chicchissimo con i capelli raccolti.

Ear jacket, il mio preferito in assoluto, cioè un orecchino con una decorazione ulteriore che viene applicata dietro il lobo.

Il primo paio lo ho comperato a Roma 3 anni fa e non lo ho più abbandonato.

Da lì è iniziata la mia collezione di ear jacket da cui non riesco a separarmi.

Spero di aver coinvolto anche voi nella mia passione per questi fantastici orecchini New generation.

Un abbraccio.

Caterina Pettenello

Personalshopper e fashionblogger

www.personalshopperglamour.it

http://blog.personalshopperglamour.it

Non solo fashion!!! Storia di un sogno,un piccolo mondo a misura di bimbo! Vacanze estive.

Eccoci qui oggi non a parlare di shopping e vestiti meravigliosi, ma di noi mamme e del tempo da gestire tra famiglia, lavoro e conti da far quadrare a fine mese.

Oggi parlo di un argomento che a molte di noi mamme starà sicuramente a cuore, ovvero la fine della scuola e l’inizio del periodo di ferie dei pargoli.

Si perché ovviamente alle ferie dei nostri bimbi non corrispondono le ferie nostre, i nonni spesso non possono occuparsi di loro a tempo pieno e quindi ricorriamo a centri estivi che mediamente hanno dei prezzi molto alti e non combaciano con i nostri orari di lavoro.

Prese dalla frenesia, rischiamo di far diventare le tanto attese e meritate vacanze estive dei nostri bimbi in cui anche l’ozio e la rilassatezza devono essere momenti preziosi ,degli attimi di stress e di incastri.

Care amiche, io ho dei ricordi bellissimi della mia infanzia, soprattutto delle ferie estive che passavo a godermi fantasticando, leggendo, correndo in bici e sbucciandomi le ginocchia.

Mia mamma lavorava si, avevo lei che badava a me economicamente perché il papà non lo avevo, ma ero felice ugualmente perché le mie giornate erano appagate dalle piccole cose.

I tempi passavano lenti, la natura faceva parte della mia vita e se i vestiti alla sera erano sporchi li rimettevo anche il giorno dopo senza preoccuparmi perché la cosa più bella era giocare, raccogliere le fragole con mio nonno e fare la pasta fatta in casa con mia nonna e andare a caccia di formiche giganti che mettevo in un vasetto di vetro per osservarle.

Giocare,oziare, fantasticare e sporcarsi servono a far maturare, sono step importanti di vita, ma il tempo dello scorazzare liberi nei cortili e delle estati in campagna con i nonni non è più lo stesso per i ritmi della vita al giorno d’oggi e per i pericoli.

Essere genitori oggi non è facile o meglio non è semplice fare la cosa giusta x i nostri pargoli specialmente in tema di vacanza scolastiche estive in cui già dalle 7 del mattino programmiamo loro la vita non rispettando i loro tempi.

Io lo so per certo che questo è un tema importante, ma purtroppo non è un tema preso troppo in considerazione dalle nostre istituzioni.

Eppure lo stato Italiano vorrebbe continuassimo a far figli senza però dare un aiuto e prendersi una parte del carico dei pensieri di noi genitori.Servirebbe un aiuto concreto anche nella gestione dei nostri piccoli eroi, ma siamo soli nelle difficoltà di gestione.

Vi invito a leggere qui per capire come un paese come l’Olanda sia così magnificamente a misura di bambino.

E noi?

Ieri leggevo che siamo il secondo Stato più vecchio del mondo e credo sia terribile, i bambini sono un tesoro da proteggere e se avessimo più tempo da dedicare a loro sarebbe un mondo perfetto.

Io ho un sogno a cui penso da tempo e che credo potrebbe essere attuabile con della buona volontà, un po’ di tempo libero e la collaborazione, quest’ultima spesso manca.

Parlo di un “riciclo del tempo” ( riciclo del tempo perché a volte dovremmo staccare la spina anche solo per un ora a settimana e dedicarci ad attività che ci farebbero stare bene e sentire socialmente utili invece di quelle programmate) noi genitori e di qualche nonno in strutture messe a disposizione dai nostri comuni,(provate ad immaginare quante strutture in disuso appartenenti allo stato ci sono in Italia)in cui poter offrire il nostro tempo e la nostra esperienza nella stagione estiva turnandoci e dando sostegno a famiglie che fanno fatica a far quadrare i conti a fine mese (davvero sono molte) e ai genitori che devono lavorare.

Parlo di strutture no profit, riorganizzate a misura di bambino, in cui anche delle associazioni potrebbero far da sponsor ed aiutare per farsi conoscere, i genitori e i nonni uniti con la propria esperienza organizzare dei laboratori per tramandare in maniera semplice le tradizioni.

Imparare a fare la pasta, imparare a piantare i semini e far nascere le piante ma molto altro, se scaviamo nella nostra memoria,quante cose sappiamo fare,che insegnamenti potremo offrire ai bimbi e loro a noi! Attimi di assoluta spensieratezza e relax in un luogo “be a baby”

In fondo ai bimbi basta così poco per essere felici, non servono grandi cose, ma la comprensione e l’amore delle persone che stanno intorno.

Mi piace pensare che ci potrebbe essere un mondo migliore, fatto di sogni e di magia,quella magia che tutti i bambini hanno e che devono continuare ad avere per diventare grandi migliori.

Mi piace pensare che si possa vivere con altruismo e che ci possano essere delle strutture a misura di bambini no profit per combattere draghi e cavalieri con tutta la serenità possibile.

Mi piace pensare che ci possa essere qualcuno che leggendo queste poche righe possa offrire dei luoghi per creare anche solo per tre mesi degli spazi decorosi, sicuri e fruibili, luoghi di incontro, divertimento e socializzazione, per famiglie con bambini.

Sarebbe un aiuto importante,sarebbe un bel sogno realizzato per tante persone.

Resterà solo un sogno?

Sognare non costa nulla.

Vi lascio con una frase che a me piace molto😍
I bambini sono come i marinai: dovunque si posano i loro occhi, è l’immenso.
(Christian Bobin)

Un bacio da mamma.

Caterina Pettenello

www.personalshopperglamour.it
http://blog.personalshopperglamour.it

Ringrazio Lucia,mamma straordinaria di 3 bimbi che mi ha permesso di pubblicare la foto dei nostri Tommasi che giocano insieme a palla.😍

Uno chemisier dai colori accesi.

Avete mai pensato che a volte basta poco per essere perfette?Ad esempio uno chemisier colorato!!

Care amiche buongiorno,

nella splendida location di Prato della Valle,oggi vi propongo un outfit dai colori accesi e brillanti.

È per me un emozione presentarvi questo look da un luogo con grande importanza storica e ancor di più perché il 13 maggio da qui partirà la “Pink run”, corsa tutta al femminile non competitiva che porta avanti un progetto speciale che potrete leggere qui.

Anche io domenica parteciperò alla mia “Pink Run”,con tutta la forza e gli ideali che tutte noi abbiamo perché in fondo ognuna di noi lotta per qualcosa.

Ma eccoci al nostro outfit,molto semplice,ma senza dubbio d’impatto.

Indosso uno chemisier lungo con fondo nero e fiori multicolor dai toni sgargianti, la vestibilità è morbida e non evidenzia troppo le forme, soprattutto nel fianco.

La borsa in pregiata pelle è bicolor,da una parte un verde bosco e dall’altra un fantastico verde cangiante metallizzato,valore aggiunto sempre il marchio di riconoscimento di Giorgia Fashion, ovvero la stella brandizzata ma eventualmente rimovibile e realizzata in entrambi i colori della borsa.

L’outfit proposto è perfetto per una cerimonia semplice,tipo un comunione o una cresima, lo sconsiglio per un matrimonio,in cui la sobrietà e il rispetto per il giorno della sposa é importantissimo.

Questo outfit non si addice all’ occasione per i colori troppo accesi che ruberebbero la scena alla sposa.

Look perfetto per uscita con amiche😉.

Questo abito lo potete trovare da : Elibi strade Interne.

Spero che il mio outfit vi sia piaciuto.

Sentitevi belle sempre,anche con qualche chilo in più, siate carismatiche,la bellezza viene da dentro.

Scrivetemi.

Un bacio.

Caterina Pettenello

www.personalshopperglamour. it

http://blog.personalshopperglamour.it

Fashion photographer: Carlo Campi che in queste foto ha messo l’anima.

Non sono riuscita a scartare una e le ho messe tutte!

Grazie Carlo che sei riuscito a percepire il meglio di me e a farmi sentire a mio agio.

Un abito dai toni del cielo.

I toni del cielo per questo abito lungo che vi presento abbinato ad una borsa con gli stessi colori.

Maggio, il profumo dei fiori, il cielo dai colori brillanti e un vestito Vicolo che richiama gli stessi toni.

Lo scenario prescelto per questo shooting, uno scorcio della mia bella Padova, un posto magico vicino l’osservatorio della Specola e la fortuna immensa di trovare un grande pittore che ogni giorno la rende immortale dipingendola con tutta la passione che ha, Nelu Pascu.

Una piacevole casualità che la tela di quel giorno si abbinasse al mio abito in laminato color cielo.

Le forme sinuose ma morbide ed esaltate da una profonda scollatura per evidenziare il decoltè ed una cintura in grosgrain in pandan nel girovita, la fantasia geometrica con righe chiaroscure in alternanza di blu in un tessuto in jersey laminato.

Negli scatti realizzati da Carlo Campi il mio outfit è valorizzato da una borsa artigianale di Giorgia Fashion tutta in pelle realizzata in abbinamento al mio abito.

Ho una passione per le borse di Giorgia Fashion, che non ho utilizzato solo per questo shooting ma per altri che vedrete prossimamente.

Le ritengo molto belle e di qualità e nel dettaglio quella che mi vedete indossare per questi scatti è veramente particolare Ma soprattutto comoda e pratica.

Si tratta di una shopping morbida sfoderata con tasca interna e stella eventualmente removibile con il logo.

Ho voluto creare il mio outfit proponendolo per un occasione speciale ad esempio una cerimonia, ma se preferite lo potrete sdrammatizzare con una bella snickers e il capello raccolto e ad accompagnarlo un giubbino in pelle per una serata easy tra amici.

Spero che il mio outfit vi sia piaciuto, fatemelo sapere.

Un abbraccio e ricordatevi di splendere.

Caterina Pettenello

Personalshopper e fashionblogger

www.personalshopperglamour.it

http://blog.personalshopperglamour.it

Fashion photographer: Carlo Campi

Un look classico per un cocktail all’imbrunire.

Buongiorno a tutte,

Periodo di cresime, battesimi e sopratutto di fervente vita mondana per alcune di voi vero?

Il problema è sempre lo stesso a riproporsi, ovvero come posso essere impeccabile per un cocktail in tarda serata?

Domanda numero due…e se magari sono anche un peletto robusta?

Mamma mia…arriva la disperazione!!!

Ma care amiche, non disperate per qualche chilo in più, c’è sempre il modo per essere perfette e affascinanti.

Oggi vi propongo un outfit che fa per voi, soprattutto low cost.

Quello che mi vedete indossare è un completo perfetto per chi come ha una fisicità giunonica.

I pantaloni sono abbastanza asciutti e in fondo hanno un pizzo nero che evidenzia una parte della mia gamba che mi piace, la caviglia!

Il top è in seta nera morbida, leggermente scollato ad evidenziare il decoltè e fa parte della collezione primavera estate Intimissimi mentre la giacchina leggermente lunga copre il mio punto critico, i fianchi.

Ma guardate il dettaglio della manica, non è particolare?

Una doppia cascata di rouches scende fino all’avambraccio lasciando scoperti i polsi e rubando la scena ai chiletti che si depositano sui fianchi.

Mi raccomando, importantissimo stare sui tacchi per slanciate la figura!

Non potete permettervi le ballerine eh…

Io ho un paio di open toe Gucci con plateau!

Il plateau aiuta la camminata e allevia il mal di piedi per chi non è troppo abituata a stare sui tacchi.

Lo smalto rosso è d’obbligo, io lo preferisco con l’unghia corta perché lo trovo più raffinato, ma se avete delle belle unghie curate un po’ più lunghe…perché no.

Per l’occasione porto una clutch con svaroswki di Pinko ad illuminare e dare tono al mio look.

Spero il mio look vi sia piaciuto,un bacio e ricordatevi di splendere (anche con qualche chilo in più).

A presto.

Caterina Pettenello

Personal shopper e fashionblogger.

www.personalshopperglamour.it

http://blog.personalshopperglamour.it

Fashion photographer : Carlo Campi

Colori messicani per un outfit particolare!

Dopo un inverno freddissimo qui in Val Padana e piumini per riscaldarmi in tutte le declinazioni di nero ho deciso che la mia primavera sarebbe stata coloratissima.

Ho avuto la fortuna di fare viaggi in posti meravigliosi e le mie mete preferite sono da sempre quelle caraibiche.

L’outfit che vedrete nelle foto qui sotto,volutamente eccentrico, è in parte ispirato proprio a quei luoghi dai colori magici e dal ritmo del sole,dove la gente vive al ritmo del sole.

Ho trovato in un angolo della mia bella Padova la location perfetta per trasmettere a voi il mio stato d’animo e valorizzare i capi indossati per questo look mix and match,una cantina messicana adiacente Piazza dei Signori.

Ed ora vediamo nel dettaglio il mio look, indosso una fascia floreale, dai colori accesi realizzata a mano da una stilista Padovana Alice Ferrazzi che produce i suoi capi a mano, ognuno di essi è un pezzo unico ed originalissimo.

Il cappotto in tartan giallo in panno e l’abitino mezza manica con gonna in velo sono di Elibi stradeinterne

Io ho abbinato all’abitino un paio di leggins, ma se volete portarlo a gambe nude vi consiglio un sottogonna ton su ton oppure giallo per un effetto wow!

E care amiche,visto che se mi seguite lo sapete già…adoro il made in Italy artigianale, la pochette che ho abbinato con la stampa di Frida Khalo e perfetta per completare il mio look è di Ilpapabuono bags.

La scarpa open toe è di Gucci, un tacco alto con plateau, piccola accortezza per slanciare la gamba camminando più comode.

Spero il mio outfit vi sia piaciuto e vi ricordo che anche se siete curvy siete bellissime,valorizzatevi!

Un bacio e ricordatevi di splendere!

Caterina Pettenello

Personal shopper e fashionblogger.

http://blog.personalshopperglamour.it

Fashion photographer: Carlo Campi

Sneackers Balenciaga,ma perché?

Si sa a volte non sempre serve fare un prodotto oggettivamente bello per farlo andare a 1000 e la riprova è stata l’azienda Balenciaga che quest’inverno ha spopolato con le sue sneackers speed trainer ltra l’altro copiatissime da altre aziende sia del mondo del lusso che non ed oggi sta replicando con le triple s.

Io ho un parere mio, del tutto personale che è:” A me non piacciono”, le trovo poco femminili , ma devo essere altrettanto obbiettiva nel dire che sicuramente sono originali e stanno vivendo di nuovo un successo strepitoso tanto da essere richiestissime e sold out!

Quindi ecco il perché 😊!!!

Il succo del discorso è che per far andare un prodotto bisogna crederci davvero e Balenciaga lo fa influenzando tantissimo il mercato portando il nuovo “vivre la mode” in una via tutta nuova ed ibrida.

Io stessa l’inverno scorso ho guardato le prime volte con sospetto le speed trainer e poi ho finito per acquistarle ammaliata dalla semplicità così chic della scritta Balenciaga bianca su fondo nero.

Ma perché mi sono domandata oggi c’è una così forte passione per l’ispirazione Street style?

Io credo sia molto semplice, ovvero perché abbiamo bisogno di messaggi forti e di di nuovi imput anche nell’abbigliamento e siamo stanchi di mercati saturi di cose viste e riviste,ma poco impattanti.

E sapete una cosa?

Sorrido leggendo i commenti sotto i post della Ferragni che la definiscono vestita da muratore in tutta la sua bellezza con pantaloni over vita alta e scarpe sneackers gigantesche, senza sapere che la moda è fatta di contaminazioni e che solo il fatto di aver commentato la foto di Chiara nel bene o nel male significa che la moda fa già parte di noi.

Oggi la moda vive di mix e l’abbigliamento casual fa ormai parte del nostro vivere quotidiano, anche talvolta in eventi particolari, lo insegnano anche le influencer che tanto adoriamo.

Il luxury sportwear è quindi ambitissimo e non solo dai giovanissimi, ma anche dagli over 40 come me e over 50 che potranno sentirsi liberi di indossare lo sportwear e le sneackers anche per andare in ufficio e senza essere criticati.

Tutto questo perché in fondo la voglia di libertà anche nella moda imperversa e ci fa gola, ci fa sentire meno schiavi di etichette e di regole.

E non è una strategia da poco imporsi sul mercato con una scarpa che fa tanto discutere! Così grande, così difficilmente cancellabile dalla mente, come i macrologo dei piumino Moncler che hanno fissato il brand dimenticato degli anni ottanta nella mente delle persone e lo hanno reso oggetto del desiderio.

Quindi care amiche e amici che mi seguite, ricordate a volte le scelte estreme sono strategiche e di vitale importanza per le aziende e per noi fashionvictim averle!

Un bacio e ricordatevi di splendere.

Caterina Pettenello

Personalshopper e fashionblogger

http://blog.personalshopperglamour.it